wpid-Barbieri-San-Zaccaria.jpg

CALCIO FEMMINILE: Difese allegre e grandinata di gol, San Zaccaria-Verona finisce 4-7

Il San Zaccaria “saluta” il Massimo Soprani con l’ultimo match interno stagionale caratterizzato da una pioggia di gol: ben undici nel confronto tra le ravennati ed il Verona, con il punteggio che però sorride alle ospiti. Per la seconda volta in stagione, il San Zaccaria subisce sette reti in casa (era capitato anche in occasione del match con il Brescia), e complessivamente chiude la stagione amaramente tra le mura amiche: l’ultimo successo interno è arrivato lo scorso 20 febbraio, 5-0 al Bari. Ben tre mesi senza gioie casalinghe, e con un unico successo esterno (il 2-1 di Bergamo) che resta dunque anche il secondo nell’interno girone di ritorno.
Il Verona arriva a Ravenna a caccia di punti per la Champions League, e schiera tutti i pezzi da novanta: in avanti, Bonetti Gabbiadini e Pirone, con Fuselli a completare la potenza di fuoco scaligera. Nel San Zaccaria, ventunesima formazione diversa in altrettante partite per mister Piolanti: indisponibili Barbieri, Pugnali e Santoro per le biancorosse, in panchina rispetto a Luserna vanno Petralia, Tucceri Cimini e capitan Pancaldi, mentre dal primo minuto si tornano a vedere Salamon e Galletti, con il tandem offensivo affidato a Piemonte-Longato.
Partenza positiva per le ravennati che affrontano il match senza nulla da perdere: dopo pochi minuti, Piemonte si presenta davanti ad Harrison ma viene fermata in fuorigioco; poi è Longato, tra le migliori biancorosse, ad essere abbattuta dal numero uno scozzese in area di rigore, ma per l’arbitro è tutto regolare. Il Verona si affida ai suoi cecchini: Tampieri respinge alla grande prima una fucilata di Bonetti e poi si ripete su un’ottima conclusione di Ledri. Il San Zaccaria perde dopo 25 minuti Venturini, subito sostituita da Pancaldi, mentre alla mezz’ora si fa male per il Verona capitan Gabbiadini: proprio mentre l’attaccante gialloblu è fuori (sarà poi sostituita da Pasini), le ravennati passano in vantaggio con una rete di Principi. Il Verona non molla, e prima dell’intervallo trova il pari: conclusione chirurgica di Bonetti e palla che si insacca imparabilmente alle spalle di Tampieri, complice anche la deviazione del palo.
Nella ripresa, accade di tutto: dopo quattro minuti, Piemonte di testa sugli sviluppi di un angolo svetta più in alto di tutto e trafigge Harrison, poi il Verona reagisce e trova in tre minuti prima il pari firmato Ledri, che salta quattro calciatrici del Ravenna e trafigge Tampieri, e poi il gol del sorpasso con Pirone. Le biancorosse trovano poi il punto del 3-3 con Alessia Longato, che si conferma capocannoniera della squadra ravennate, ma le ospiti trovano subito il nuovo vantaggio firmato Fuselli. Una fucilata dal limite dell’area ancora di Piemonte fissa il punteggio sul 4-4 a dieci minuti dalla fine, poi però il Verona lancia l’assedio: Pasini, Fuselli e Bonetti fissano nei minuti finali il punteggio di 4-7 per le scaligere.
Sabato prossimo, ultima di campionato: il San Zaccaria farà visita al Sudtirol, retrocesso quest’oggi dopo la sconfitta di Luserna. Calcio d’inizio alle 15.30 per l’ultimo match della stagione.

Il tabellino di San Zaccaria-Verona 4-7
San Zaccaria: Tampieri, Quadrelli, Salamon, Montalti, Venturini (26′ Pancaldi), Pondini, Principi, Galletti, Barbaresi (60′ Baldini), Piemonte, Longato. A disposizione: Montanari, Tucceri, Pregna, Petralia, Cimatti. Allenatore: Marinella Piolanti
Verona: Harrison, Ledri, Carissimi, Di Criscio, Pirone, Gabbiadini (33′ pt. Pasini), Bonetti, Fuselli, Laterza, Squizzato, Belfanti (82′ Brutti). A disposizione: Gava, Baldo, Pavana. Allenatore: Renato Longega
Arbitro: Fabio Catani di Fermo
Reti: 33′ Principi, 45′ e 94′ Bonetti, 49′ e 81′ Piemonte, 53′ Ledri, 56′ Pirone, 60′ Longato, 68′ e 85′ Fuselli, 83′ Pasini
Note: ammonita Tampieri. Recupero 2+5

Condividi.

Notizie correlate