Riviera di Romagna

CALCIO FEMMINILE: Due sfide da non fallire per San Zaccaria e Riviera di Romagna

È l’ennesima giornata densa di contrasti che attende le nostre due squadre romagnole impegnate nel campionato di Serie A femminile di calcio. Partiamo dal sogno del Riviera di Romagna di capitan Cristina Ugolini. La squadra giallorossoblu, dopo la bella e sofferta vittoria casalinga contro le rivali del Vittorio Veneto (1-0 firmato Innerhuber), a Brescia dovrà cercare di sfruttare le debolezze delle lombarde per aggiungere punti utili alla corsa per la permanenza in Serie A.
Le premesse, però, sono tutt’altro che rosee. In primis perché di fronte le ragazze del tecnico Marcelli si ritroveranno una squadra forte e ferita dal clamoroso pareggio sul campo del Bari di sabato scorso, e poi perché la statistica racconta che dopo l’unica sconfitta patita in campionato (contro il Mozzanica per 4-0), le biancoazzurre hanno collezionato un filotto di cinque vittorie, tre delle quali concluse con il portiere imbattuto. Dall’altra parte, però, la clamorosa flessione in terra pugliese di sabato scorso ha messo in evidenza qualche crepa di troppo in un campo non certo irresistibile come quello di Bari. Ecco allora che per le ragazze romagnole si può intravedere un piccolo spiraglio per provare a sorprendere: sfruttare l’inevitabile tensione nervosa che accompagnerà le lombarde. Farlo appieno, regalerebbe punti preziosissimi in ottica salvezza al Riviera di Romagna.
Il San Zaccaria di Marinella Piolanti, invece, attende un Sudtirol penultimo in classifica tra le mura amiche di un “Soprani” nobilitato dalla sfida infrasettimanale contro la Nazionale Under 17. Obiettivo: tornare a tirare l’elastico che le separa dalla zona rossa segnata dalle ultime quattro posizioni. Impegno da non sottovalutare nonostante la classifica, perché l’ultima giornata insegna che a volte punti e posizioni contano relativamente al fine del risultato e le sorprese sono sempre essere dietro l’angolo. In questo senso, comunque, va detto che dei cinque punti ottenuti fin qui in classifica, il Sudtirol ne ha ottenuto solamente uno in trasferta, alla prima giornata contro una Res Roma che aveva (ed ha) fin troppe difficoltà ad andare in rete. Poi un filotto di sconfitte intervallato solo dalla vittoria casalinga contro il Bari e dal pareggio contro il Vittorio Veneto. Da tenere d’occhio Alessandra Tonelli, autrice fino ad ora di due reti in campionato sulle sette segnate dalle sue compagne, che per il resto si suddividono in modo equo con un gol a testa le restanti cinque marcature. Solamente due i precedenti tra romagnole e altoatesine, tutti nella stagione 2010/2011, quando al Soprani il San Zaccaria vinse per 1-0, mentre al ritorno subì un brusco stop per 3-0.
Negli altri scontri di giornata, invece, occhi puntati sulla Toscana, dove una Fiorentina in formissima affronta la capolista Verona, mentre il Mozzanica riceve in casa la visita di una Roma molto appannata rispetto alla squadra compatta e quadrata vista solo fino a due settimane fa. Con l’altra pericolante Vittorio Veneto che affronta in casa il difficile ed ostico Tavagnacco il vero spareggio salvezza sarà anche una sorta di ultima spiaggia per il Bari, che farà visita al Luserna.

Daniele Pompignoli

Condividi.

Notizie correlate