Femminile Rimini

CALCIO FEMMINILE: Femminile Rimini, c’è un Onda Pesarese da cavalcare

Finale anticipata per la Femminile Rimini, che inaugura l’anno 2016 con la partita più difficile e stimolante. Le biancorosse infatti questo pomeriggio (ore 15) scendono nella tana dell’Onda Pesarese e in palio c’è un pass per la finale di Coppa Emilia (chi vincerà la competizione avrà alta probabilità di essere ripescata in serie C). Alla sfida contro le marchigiane, capolista nel campionato, si aggiungerà anche la terza gara del triangolare con la Poggese la settimana prossima tra le mura amiche del Neri (l’altro trio è composto da Pievecella, Nubilara e Pgs Smile). Tutto può succedere, ma la sfida è già decisiva. “Ce la giochiamo – afferma mister Zeno Lisi – la considero una finale anticipata, siamo le due squadre più forti rimaste. Voglio vedere in campo tanta grinta e determinazione, le ragazze dovranno dimostrare di essere mature, secondo me sono pronte. Certamente, in questo mese senza competizioni abbiamo lavorato per mantenere la forma fisica e non sarà facile, la partita da questo punto di vista lascia un grosso punto interrogativo, quindi dovremo mantenere alta la concentrazione, senza dimenticare che saremo di fronte al loro pubblico”.
E’ rientrata dall’infortunio Siesto, ma le sue condizioni non sono ancora ottimali. Indisponibili invece Scognamiglio e Chiara Protti: le loro assenze stanno facendo riflettere il mister che scioglierà gli ultimi dubbi soltanto domani prima della partita. I precedenti stagionali sono tutti a favore dell’Onda: 2-1 in coppa e 1-0 in campionato. “Siamo due squadre simili, il Pesaro non si è mai dimostrata superiore. Questa estate hanno vinto grazie a un gol in netto fuorigioco, poi dopo la nostra rimonta, hanno tirato fuori dal cilindro un eurogol. In campionato abbiamo perso 1-0 ma il rigore era inesistente, come sempre abbiamo creato un sacco di occasioni senza concretizzare”.

Condividi.

Notizie correlate