CALCIO FEMMINILE: La Riviera si sblocca in trasferta, il San Zaccaria… in casa – VIDEO

È una giornata fortunata e autoritaria quella che vivono nella Serie A femminile le due formazioni romagnole. In un turno di campionato che vede il pareggio delle prime due della classe e la vittoria di Fiorentina e Brescia accorciare in modo considerevole le distanze in vetta, anche Riviera di Romagna e San Zaccaria sfruttano al meglio i loro rispettivi turni per conquistare punti preziosi rispettivamente in ottica salvezza e tranquillità.
Il Riviera sbanca Bari. Di fronte ad un nutrito numero di tifosi locali, la squadra di capitan Cristina Ugolini torna finalmente alla vittoria, che almeno per questa giornata la proietta fuori dalla zona retrocessione, seppur a pari punti proprio con il Vittorio Veneto. Decisiva, ancora una volta, la solita Fabiana Colasuonno che apre le marcature su calcio di rigore segnando la sua quinta rete stagionale. Ci pensa poi Giusy Bassano a completare nei minuti di recupero la rotonda vittoria per la squadra di Cervia, che sale così a sette punti in classifica e si riscatta tornando al successo dopo cinque partite nelle quali erano arrivati appena due pareggi. I tre punti in casa Riviera mancavano dal 7 novembre, quando grazie alla doppietta di Colasuonno e alla rete di Mastrovincenzo le gialloblu sconfissero il Sudtirol con un rotondo 3-0.
Prima volta in casa del San Zaccaria. Fino a questo momento del campionato, il San Zaccaria ha ottenuto la maggior parte dei propri punti lontano dalla Romagna: appena due (2-2 contro il Riviera e 0-0 contro la Roma) erano arrivati al Massimo Soprani, poi solo sconfitte (anche se, va detto, le avversarie erano Brescia e Mozzanica). Il primo successo casalingo delle ragazze di Marinella Piolanti è un rotondo 4-0 che arriva – finalmente – dopo una prima frazione di gioco con qualche sbavatura di troppo in fase conclusiva. A fare la differenza un secondo tempo autoritario e compatto, con Lara Barbieri che trova un gran bel gol che vale il vantaggio e spiana la strada alle padrone di casa. Tra le ospiti, invece, Raffaella Barbieri ed Erika Moretti (tre gol a testa), sono troppo isolate e non trovano le misure giuste per riuscire ad impensierire con decisione la difesa compatta del San Zaccaria, che a sua volta mostra ancora qualche disattenzione di troppo sui calci da fermo.
Emozioni in vetta. La nona giornata di campionato però ha offerto spettacolo in vetta. Complice lo scontro tra le prime due della classe Mozzanica-Verona che termina 1-1 (e che vede per la prima volta in stagione Valentina Giacinti restare a secco di gol), Brescia e Fiorentina ne approfittano per portarsi sotto. Le bresciane ottengono una vittoria non facile contro un Tavagnacco che, con 14 punti, aveva l'occasione per restare in scia alle prime della classe. Decisivo il primo gol casalingo di Tarenzi (sui 4 segnati fino ad ora) e l'exploit di Sabatino dopo ventidue minuti. Sul fronte toscano, invece, la seconda doppietta stagionale di Patrizia Panico (che la fa salire a quota dodici centri stagionali assieme a Fuselli del Verona) vale assieme al gol di Vicchiarello il consolidamento del quarto posto in classifica, ad appena tre punti dalla capolista Mozzanica.
Ora appare delineato e scontato attendersi che saranno queste quattro compagini a contendersi il tricolore: troppa la distanza di tutte le altre, a partire dal Tavagnacco distante sei punti.
La lotta di tutte le altre. Nel secondo troncone del campionato non brilla la stella della Res Roma. La squadra della capitale perde male contro il Vittorio Veneto, subisce tre gol e vede sparire quella difesa solida che – fino ad ora – l'aveva vista subire meno di una rete a partita. Ad approfittarne proprio le romagnole del San Zaccaria, che scavalcano le giallorosse e si piazzano ora al sesto posto. I tre punti sono ossigeno puro per le ragazze del Vittorio Veneto invece, che potranno ora far visita al Riviera di Romagna rinfrancate da questo successo. Situazione molto difficile infine per il fanalino di coda Bari: l'unico successo delle pugliesi alla seconda di campionato, poi una lunga e frustrante fila di sconfitte.
Proprio in coda i ko di Luserna, Sudtirol e Bari contrapposti alle vittorie di Vittorio Veneto e Riviera, mischiano le carte in attesa della prossima giornata di campionato, nella quale Bari e Roma avranno due incontri proibitivi contro Fiorentina e Brescia, mentre in Riviera-Vittorio Veneto e Sudtirol-San Bernardo saranno in palio punti pesantissimi in ottica salvezza.

Daniele Pompignoli

Condividi.