cuneo-calcio-femminile

CALCIO FEMMINILE: Niente da fare per il San Zaccaria a Cuneo, decide la doppietta di Sodini

Esce sconfitto sul sintetico di Cuneo il nuovo San Zaccaria di Gianluca Nardozza. La squadra biancorossa archivia una partita difficile nella quale è stata condannata da alcuni episodi sfavorevoli dovute ad un paio di situazioni difensive non idilliache. La nota positiva resta comunque nella prima mezz’ora del primo tempo nella quale le biancorosse avevano mantenuto in mano il pallino del gioco, fatto possesso mostrando di essere la squadra che poteva avvicinarsi maggiormente alla rete. Poi i due momenti no che costano una partenza infelice in attesa di ricevere la corazzata Brescia sabato al Massimo Soprani.
Principi in avanti. Mister Nardozza schiera in campo un 4-3-3 con Principi in avanti affiancata da Moscia e Baldini. A centrocampo Sara Pastore agisce davanti alla difesa composta da destra a sinistra da Santoro, Quadrelli, Venturini e  Tucceri Cimini. Sulla sponda opposta il Cuneo ha in avanti Simona Sodini, al rientro in campionato dopo la maternità.
Possesso del San Zaccaria. I primi minuti delle biancorosse sono all’insegna del predominio. Capitan Tucceri e compagne sembrano poter sbloccare la gara da un momento all’altro e già al 9’ una punizione di Principi sorvola la traversa. Il Cuneo da parte sua prova a esporsi in avanti, ma al 17’ Quadrelli é puntuale in anticipo su Iannella. Ben più pericoloso al 27’ il pallone che capita sui piedi di Santoro dopo una bella triangolazione della stessa difensore con Baldini e Casadio, ma il passaggio di ritorno è leggermente lungo e Ozimo riesce a rimediare.
La beffa alla mezz’ora. Il momento migliore della squadra di Nardozza purtroppo coincide con la beffa, perché alla prima vera e propria sortita offensiva il Cuneo passa in vantaggio. L’azione non è di quelle pulite: su un retropassaggio le piemontesi recuperano palla e colgono in controtempo la difesa e Sodini sulla linea dell’area di rigore supera Tampieri con un pallonetto. L’ultimo sussulto del primo tempo è di un San Zaccaria che prova a reagire, ma Ozimo esce bene su Principi.
Reazione stoppata. Al rientro in campo le biancorosse mettono un piglio diverso e simile a quello visto nella prima mezz’ora di gioco, ma è il Cuneo a rendersi pericolosa già al 3’ con Iannella, ma ancora una volta Quadrelli recupera. Due minuti dopo su un angolo il pallone attraversa tutta l’area del Cuneo senza che nessuna biancorossa intervenga. È il pericolo che sveglia ancora le piemontesi: al 12’ Nietante riceve palla al limite e si incunea in area, Tucceri la contrasta: la caduta dell’esterna è forse accentuata, ma per l’arbitro è rigore che Sodini trasforma con un tocco morbido portando il Cuneo sul 2-0.
Gambe tagliate. Subire il primo gol nel momento migliore ed il secondo a freddo è una mazzata per la squadra di Nardozza. Al quarto d’ora un cross di Principi non trova Baldini per poco mentre solo al 34’ arriva un’altra azione degna di nota con un tiro dalla distanza di Casadio controllato a terra da Ozimo. La caccia almeno al gol della bandiera per provare a spaventare il Cuneo si spegne al 41’ quando un pallone in area non trova le deviazioni sotto misura di Filippi prima e Razzolini poi.
Queste le parole di mister Nardozza a fine partita: “Fino al gol subito non stavamo facendo male. Purtroppo rischiavamo troppo nel giro palla in difesa e loro se ne sono accorti sfruttando questa situazione nella quale abbiamo commesso un errore senza riuscire a recuperare con la difesa. Al di là della situazione del gol che sicuramente non ci aspettavamo la reazione che abbiamo messo in campo è stata sbagliata, con poca convinzione e lucidità mentre il Cuneo nonostante non abbia costretto Amanda Tampieri a compiere grossi interventi nel complesso ha sicuramente meritato. Anche sul secondo gol abbiamo permesso ad una loro giocatrice di trovarsi in area. So che questa squadra può e deve dare di più, ed infatti io mi aspetto di più”.

Il tabellino di Cuneo-San Zaccaria 2-0
Cuneo: Ozimo, Oliviero, Rosso, Armitano, Piacezzi, Franco, Mascarello (36′ st Ferrario), Errico, Mellano (1′ st Nietante), Sodini (23′ st Spanu), Iannella. A disp.: Triolo, Daniele, Coppola, Cama. All.: Petruzzelli
San Zaccaria: Tampieri, Santoro, Tucceri, Quadrelli, Pastore (15′ st Cimatti), Venturini, Pondini, Casadio, Principi, Baldini (38′ st Filippi), Moscia (25′ st Razzolini). A disp.: Montanari, Barbieri, Zandomenichi, Longato. All.: Nardozza
Arbitro: Matteo Mori di La Spezia
Reti: 31′ pt Sodini, 12′ st rig. Sodini
Ammonite: Errico, Oliviero, Tucceri
Note: Angoli: 3-6. Spettatori 150 circa. Recuperi: 1+4

Condividi.

Notizie correlate