rimini femminile neri

CALCIO FEMMINILE: Rimini, col Pgs Smile proprio non puoi fallire

Dopo la rabbia accumulata contro Onda Pesarese e Consolata, la Femminile Rimini vuole ritrovare il sorriso. Allo stadio Romeo Neri (ore 18, ingresso libero) arrivano le modenesi del Pgs Smile e l’obiettivo è riprendere il cammino. La situazione dall’infermeria non è ancora delle migliori: alle assenze certe di Montagna e Chiara Protti, si è aggiunto il forfait di Melosu per un infortunio alla caviglia durante l’allenamento. Ancora una volta sale sul banco degli imputati il campo di Rivazzurra, che per sua conformità e struttura sta creando parecchi danni alle ragazze. Piove insomma sul bagnato e mister Zeno Lisi dovrà trovare l’illuminazione a centrocampo. Positivi, se non altro, i ritorni di Parri e Gretcan che andranno a rinforzare la difesa e il settore nevralgico del campo, che attualmente piange. “La sconfitta contro il Consolata ci ha lasciato tanta amarezza – le parole del mister alla vigilia – perché i tre gol incassati erano evitabili, nati da nostre ingenuità. Ci sta sbagliare una partita, nulla è pregiudicato, pensiamo a riprendere la marcia, cercheremo di fare il massimo di punti da qui in avanti e poi i conti li faremo alla fine. Momento negativo? Forse siamo un po’ in sofferenza perché abbiamo numerose assenze a centrocampo”.
Le biancazzurre sono a -5 dalla Femminile e sono reduci dal ko contro il Pievicella, hanno segnato poco finora (15 reti) ma dietro non concedono troppi spazi (20 subiti) e infatti all’andata finì 0-0. Le biancorosse però nel fortino Neri hanno sempre e solo vinto. “Dobbiamo cercare di confermarci e conquistare il bottino pieno. Il Pgs ha una squadra giovane e forte, dotata di un’ottima circolazione rasoterra, a livello di gioco sono tra le migliori. Non segnano molto ma non concedono nemmeno. Verranno a Rimini per giocarsela e divertirsi, però noi abbiamo un altro ritmo e dovremo imporlo, siamo in casa e finora al Neri abbiamo disputato sempre belle partite”.

Condividi.

Notizie correlate