Galassi Riviera di Romagna

CALCIO FEMMINILE: San Zaccaria e Riviera, servirà più che un’impresa

Per tutta la stagione scorsa si sono contese lo scudetto, e in questo nuovo campionato hanno subito ripreso il filo del discorso interrotto: sono Brescia e Verona, avversarie rispettivamente di San Zaccaria e Riviera di Romagna nel turno odierno del campionato di serie A femminile. In estrema sintesi, servirà più che un’impresa alle due compagini romagnole per mettere in saccoccia almeno un punticino quest’oggi. Il San Zaccaria, in particolare, che si affaccerà alla sfida del “Soprani” ancora imbattuta e a -1 dalla rondinelle, ma con una differenza di organico ben evidenziata anche dalle recenti convocazioni del ct Cabrini che ha chiamato ben otto giocatrici bresciane in Nazionale per la tournèe in Cina a fronte dell’unica biancorossa, Luisa Pugnali. “Cercheremo di interpretare questo match come tutti quelli affrontati in precedenza – precisa Marinella Piolanti – anche se sappiamo che non sarà facile. Siamo attese da un ciclo terribile e bisognerà incamerare più punti possibili per agguantare la salvezza”. Sempre out Linda Tucceri Cimini.
Ma se l’impegno del San Zaccaria è tosto, che altro aggiungere su quello della Riviera attesa dalle campionesse d’Italia, sempre vittoriose in questi primi cinque turni di campionato dove hanno viaggiato col ritmo di più di sei gol a partita? Il team romagnolo, reduce dal ko interno di dieci giorni fa contro la Res Roma, ha lavorato molto intensamente durante la sosta per preparare al meglio la sfida contro la corazzata veronese e le ragazze giallorossoblu sono consapevoli che dovranno fornire una prestazione di grande spessore, per provare a mettere in difficoltà la temibile compagine scaligera e portare a casa un risultato positivo che sarebbe salutato come un autentico miracolo sportivo. Diverse le assenze per i tecnici Marcelli e Urbinati, come quella di Bastianelli e Innerhuber, con Bastianelli ancora in dubbio.

Condividi.

Notizie correlate