wpid11608-wpid-riviera.jpg

CALCIO FEMMINILE: Tornano finalmente in azione la Riviera e il San Zaccaria

È durata un mese la sosta forzata per Riviera di Romagna e San Zaccaria. Le due romagnole dopo la sosta del campionato si sono anche viste fermare il derby della scorsa giornata per via degli impegni della nazionale Under 17 femminile, ma ora – finalmente – il momento di tornare a calcare il rettangolo verde è finalmente alle porte.
Oggi sarà il turno del Riviera di Romagna, che a Roma affronta una RES che sembra a dare i primi timidi segnali di ripresa dopo una serie di quattro risultati negativi consecutivi che aveva fatto sprofondare le giallorosse nella zona rossa della classifica. Contro una squadra che non vince in campionato dall’ottava giornata, però, l’occasione è ghiotta e c’è da scommettersi che un lupo di mare navigato come Nevio Valdifiori abbia una gran voglia di partire con il piede giusto, specialmente contro una diretta rivale nella cosa al mantenimento della Serie A.
Proprio il cambio alla guida tecnica nella società del presidente Fantini è la novità più importante del momento. Il tecnico russiano però dovrà fare molta attenzione alle capitoline. Se da un lato è vero che non vincono da sette partite, dall’altro è ancora caldo il ricordo del pesante 0-2 casalingo che il Riviera subì alla quinta di campionato.
Gli impegni della nazionale, invece, costringeranno il San Zaccaria a scendere in campo domenica. Le ragazze di Marinella Piolanti affronteranno al Massimo Soprani un Vittorio Veneto reduce da uno scoppiettante 3-3 contro il San Bernardo Luserna che ha messo in mostra una squadra determinata e atleticamente fresca nel corso del primo tempo, ma molto più impacciata e parsa in debito di ossigeno nella ripresa. La ricetta vincente potrebbe essere dunque giocare con velocità e rapidità, magari concentrando le sortite offensive per vie centrali, dove sabato scorso le ragazze del San Bernardo hanno fatto più male alle venete.
Attenzione però alla freschezza di alcune giocatrici parse in un buon momento di forma come Da Ros, che sabato oltre ad essere entrata per la prima volta in stagione tra le marcatrici lo ha fatto segnando una doppietta. Occhio poi anche a Cisotto, tre reti fin qui in campionato, vera spina nel fianco per le difese avversarie anche se, in linea generale, la giocatrice più temibile in trasferta è Sara Mella: quattro reti fin qui, tutte in trasferta e con una tripletta segnata nella sfida del girone di andata contro il San Bernardo Luserna.

Daniele Pompignoli

Condividi.

Notizie correlate