IMG_0436.jpg

CALCIO: Forlì, il ritorno di Capellini “Mi farò perdonare per la retrocessione”

Nicola Capellini torna a vestire la casacca biancorossa, che già aveva indossato nella stagione 2014/2015: “Avevo voglia di cambiare aria, dopo un’annata da non protagonista ad Andria. Volevo tornare qui, è stato facile trovare un accordo. Sono già contento della mia scelta”.

Il centrocampista classe 91’ non ha vissuto un’annata fortunata coi Galletti. Un grave infortunio prima, che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per qualche mese, e la retrocessione poi, ma vuole lasciarsi il passato alle spalle ed è già pronto a ripartire: “Al Forlì, nonostante l’annata sfortunata sono stato bene. Sono completamente ristabilito. L’anno scorso speravo di avere più continuità, purtroppo non è stato così. Diciassette presenze, solo quattro da titolare. Ho fatto la preparazione estiva con il Fidelis Andria, quindi sono pronto”.

“Il mio intento è quello di farmi perdonare quella retrocessione, che ancora mi brucia – racconta –Abbiamo la fortuna di essere in Lega Pro, l’obiettivo è di rimanerci”.

Le avversarie del campionato non spaventano, anzi: “Siamo in un girone di ferro, lo dicono anche le squadre che lotteranno per la promozione. È un campionato bello da affrontare, con partite che sarebbe bello giocare sempre. Ci daranno una motivazione in più”.

Capellini, che può giocare sia come attaccante esterno che come centrocampista, ha già un buon feeling con Massimo Gadda: “Il mister lo conoscevo di fama.  È preparatissimo dal punto di vista tecnico-tattico. Dal punto di vista umano è superiore, non ho mai avuto un mister che tiene il gruppo come fa lui”.

I Galletti sabato affronteranno la trasferta di Padova, e scenderanno in campo alle 20.30.

Condividi.

Notizie correlate