Gadda Forlì

CALCIO: Gadda carica il Forlì: “Quella col Castelfranco è la gara più importante dell’anno”

Domani i Galletti affronteranno la trasferta a Castelfranco Emilia, per la 34a giornata di campionato. Gli Emiliani, attualmente al 12° posto in classifica del Girone D, allo Stadio “F. Ferrarini” hanno messo in difficoltà molte squadre, tra cui il Parma e l’Altovicentino.
Massimo Gadda, nella consueta conferenza stampa della vigilia, ha stilato la lista degli assenti: “Nocciolini ed Enchisisono squalificati. GianluccaTurchetta e Davide Bisoli infortunati. Siamo preoccupati per Davide perché ha subito una distorsione al ginocchio. Merelli ha un problema alla spalla. D’Appolonia ha la febbre.  Angeli viene in panchina come Salvi e Spinosa che hanno due allenamenti nelle gambe”.
Il mister ha spiegato il problema che ha costretto Merelli a dare forfait: “Ha un’infiammazione alla spalla, gli fa male quando alza il braccio. Lo facciamo riposare domani per averlo contro il Ravenna. Non è niente di particolarmente grave, se fosse stato un giocatore di movimento avrebbe potuto giocare, ma per il portiere è diverso, sente dolore quando deve rinviare e alza il braccio. In una situazione diversa si poteva rischiare, però non ha senso. Abbiamo fiducia in Giovanni Lombardi”.
Sulla formazione titolare c’è ancora qualche dubbio: “In difesa devo decidere domani tra Fantini Cola e Vesi. In attacco giocherà uno tra Rrapaj e Bussaglia. Per il resto Adobati a destra, Lo Russo a sinistra. Capellupo, Tentoni, Bergamaschi a centrocampo. In attacco Personè e Peluso. Marco Spinosa ha solo due allenamenti nelle gambe. Ha recuperato dalla pubalgia e domenica scorsa lo avrei fatto giocare dall’inizio, ma ha avuto la febbre per tre-quattro giorni. È in grado di fare uno spezzone di partita”.
Il mister ha fiducia nella rosa, nonostante i molti che non potranno scendere in campo: “Le assenze sono molte, è un momento un po’ così. Tra l’altro sono tutte cose sulle quali non ci puoi fare niente. Di tutti quelli infortunati non abbiamo nessuno per un problema muscolare. Si tratta di squalifiche o infortuni traumatici, o febbre. Pazienza. Le assenze sono tante, però la squadra rimane competitiva e in grado di fare risultato a Castelfranco, se centra la prestazione”.
La partita sarà resa difficile anche dalle condizioni del terreno di gioco, ma i ragazzi dovranno scendere in campo con l’atteggiamento giusto : “Ho sentito parlare di un campo brutto. Non mi aspetto una partita bella dal punto di vista della qualità. È necessario interpretarla bene, sarà una battaglia. Dobbiamo centrare bene la prestazione, come abbiamo fatto a Lentigione, eliminando gli errori e cercando di essere più concreti davanti alla porta. Ho rivisto la partita con l’Imolese, la squadra ha fatto una partita più che dignitosa, magari non al livello di certe partite di inizio campionato. Per esempio i quattro difensori hanno giocato benissimo domenica scorsa. Poi abbiamo preso due goal, uno per un rigore, uno per un errore, però la partita è stata interpretata in maniera perfetta. È vero che il momento non è dei migliori, ma non dobbiamo fasciarci la testa”.
Per Massimo Gadda la sfida di domani sarà fondamentale: “Ho detto ai ragazzi che è la partita più importante di questo finale di campionato perché ci può dare slancio per le partite con il Ravenna e il San Marino. Ci arriviamo con tante assenze, però pazienza, la squadra rimane più che competitiva”.

Condividi.

Notizie correlate