CALCIO: Il Cesena si lecca le ferite – VIDEO

Era stato ipotizzato già in agosto, quando uscirono i calendari e puntualmente si sta verificando. Il mese di dicembre sarebbe stato un mese difficile per il Cesena, visti gli impegni e le squadre da affrontare nei trenta giorni prima del Natale, un mese duro a priori alle cui difficoltà prevedibili si è poi aggiunto anche l’appuntamento di Torino in Coppa Italia. Poi il mese di dicembre da tosto sta diventando da incubo visti i risultati, e questo è un altro discorso. Insomma il divario di rendimento fra settembre e dicembre sta portando alla ribalta una realtà diversa da quella che tutti, a cominciare dai tifosi avevano sperato. L’illusione del primo posto in classifica dopo dieci giornate di campionato stava pian piano sfumando dopo la sconfitta in trasferta a Latina, la sconfitta di Crotone ed il pareggio casalingo contro il Trapani. La sconfitta di Vercelli, al termine di una partita che ha fatto dichiarare al direttore dell’area sportiva Rino Foschi “mi sono vergognato”, ha portato ad una più concreta realtà: il Cesena non è certo da ultimi posti ma non è neppure da primi posti, come il rendimento alterno fra partite in casa e partite fuori casa sta dimostrando. Anche se a dire il vero un piccolo alibi Massimo Drago ce l’ha. I tanti infortuni stanno condizionando il suo Cesena, che fino ad un mese fa aveva fatto vedere un calcio divertente e redditizio, soprattutto in casa. In infermeria stazionano i soliti Improta, Dalmonte, Djuric, Ciano, Mazzotta e Capelli. Nell’ultima settimana si sono aggiunti anche Sensi, Rosseti e Ragusa che saranno valutati durante la gioranta di oggi. L’allenamento punitivo domenicale è stato svolto tra campo e sala video, in cui gli strateghi di Drago hanno proposto le immagini deludenti della gara con la Pro Vercelli. Ora tutto è cambiato, molti non rendono come prima, molti reduci della retrocessione in serie B non paiono più all’altezza. Oggi si ricomincia in vista dell’impegno di sabato con la Ternana, rientrerà lo squalificato Caldara, alle ore 15 al Rognoni.

Condividi.

Notizie correlate