CALCIO: Il mercato della serie D è in fibrillazione – VIDEO

Come cambieranno gli equilibri della serie D nella prossima stagione? Difficile ipotizzarlo, ad oggi, anche se un'idea è già possibile farsela. Certo è che il salto in Lega Pro del Parma ha liberato tutte le pretendenti alla promozione di un bel cruccio, quello di navigare a vista inseguendo solo i play-off. Ora, invece, i progetti di grandezza di Forlì, San Marino ed Imolese, tanto per non fare nomi, potranno finalmente trovare il proprio coronamento. A dire il vero, però, il Forlì non ha affatto abbandonato i propri propositi di ripescaggio: i Galletti restano alla finestra in attesa degli eventi ma intanto il mercato è già in fermento. Nocciolini ha già detto sì al Parma, lo stesso potrebbe fare Turchetta alla proposta della Maceratese mentre Tonelli riabbraccerà il biancorosso dopo l'ottima stagione al Romagna Centro. Il San Marino ha scelto la linea della continuità con la conferma di Medri così come di tanti dei protagonisti dell'ultima stagione, al riguardo vedasi i tre moschettieri Buonocunto, Baldazzi e Olcese. Diverso l'approccio dell'Imolese che si è affidata ad un nuovo tecnico, Francesco Baldini e a tanti colpi mirati al rilancio delle ambizioni rossoblu, buon ultimo l'ingaggio del forte centrocampista Selvatico, un autentico craque per la categoria. E il Ravenna? Quella giallorossa è stata senza se e senza ma la società più attiva sul mercato, gli innesti dei vari Giacomoni, Selleri e Graziani hanno completamente cambiato il volto dei bizantini e l'ultimo innesto dell'esperto Lelj ha aggiunto ulteriore nerbo ad un centrocampo comunque già irrorato dalle conferme di Ambrogetti e Ballardini. Basterà per un rilancio in grande stile dei giallorossi ora agli ordini di Mauro Antonioli? Ai posteri l'ardua sentenza.

Condividi.

Notizie correlate