Tommaso Lelj

CALCIO: Il Ravenna rinforza gli ormeggi a centrocampo, preso Tommaso Lelj

Prosegue la campagna di rafforzamento del Ravenna FC in vista del prossimo campionato di Serie D. Vestirà la maglia giallorossa anche Tommaso Lelj, autentico jolly del rettangolo verde, centrocampista ma all’occorrenza anche difensore, figlio d’arte (suo padre Giuseppe ha giocato con Fiorentina, Sampdoria, Vicenza e Verona), classe 1985, un percorso calcistico sempre in D, dopo la trafila nei settori giovanili di Vicenza, Padova e Cittadella, e spesso in squadre di vertice come dimostrano i tre secondi posti ottenuti e i quattro playoff disputati (con Eurotezze, Venezia e due volte Este). Nel suo curriculum anche una stagione a Montebelluna e, nell’annata passato, al Rapallobogliasco e una sola parentesi in Eccellenza, a Marano, nella squadra poi diventata Altovicentino.
“Ho incontrato la dirigenza e devo dire che sono rimasto favorevolmente impressionato – ammette il neoacquisto – dagli obiettivi e dalle ambizioni che ha manifestato. Sono stato spesso impegnato nella lotta per l’alta classifica; ti crei una sorta di esperienza e di abitudine che negli anni ti porti appresso; è un piacere dare un contributo sotto questo profilo, in una piazza nobile, che non ha bisogno di presentazioni, ed è un piacere sposare certi progetti in contesti di questo tipo”.
Lelj metterà a disposizione di mister Antonioli e del nuovo gruppo giallorosso che si va formando la sua duttilità tattica. “In prevalenza gioco come centrocampista davanti alla difesa – conferma – ma non nego che all’occorrenza posso rivestire anche il ruolo di difensore centrale, come mi è capitato diverse volte a Rapallo. Considerate la caratteristiche di mio padre, un po’ di sangue da difensore c’è, anche se da lui ho preso più che altro doti morali, la tenacia, la determinazione, lo spirito indomabile di chi non si vuole mai accontentare”.
Il nuovo rinforzo va ad integrare il centrocampo, già arricchito dalle conferme di Ambrogetti e Ballardini, e dagli arrivi di Forte, Boschetti e Selleri. “Lelj è un giocatore importante per la categoria – conferma il ds Matteo Sabbadini – un atleta fisico ed esperto, può ricoprire indifferentemente i due ruoli di centrocampista e di difensore centrale. Starà al mister decidere dove impiegarlo. Siamo contenti di averlo qua e sicuramente ci darà una grossa mano”.

Condividi.

Notizie correlate