Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
sport

CALCIO: In serie B si continua a giocare a "ciapa no", le big faticano | VIDEO

  • Di:
  • 207 visualizzazioni

La sintesi perfetta di cosa sia il campionato di serie B, stagione 17/18, ce la fornisce il derby del "Partenio" tra Avellino e Salernitana: l'occasione d'oro sprecata dagli irpini di balzare al comando della classifica, la rimonta storica dei granata, passati dal 2-0 di Kresic e Laverone al ribaltone firmato da Rodriguez, Sprocati e Minala, col Benjamin Button camerunese divenuto poi protagonista della minigazzarra scatenatasi nel finale. Insomma, una cadetteria che avanza col passo della tartaruga, otto i punti di disavanzo tra il Cesena ultimo in classifica e le due capolista Frosinone e Palermo, protagoniste di un pari a reti bianche nello scontro diretto del "Benito Stirpe". Per il resto, ecco l'ennesima, insana collezione di gol: a cominciare da Ascoli, col Venezia prima in fuga con Zigoni, poi rimontato e superato con il doppio Favilli a siglare il 3-2 e Geijo a impattare sul 3-3. Meglio fa la Ternana, che paga dazio agli ex Cesena Marilungo e Granoche ma risorge e con le reti di Albadoro, Tremolada, Angiulli e Montalto trionfa sul 4-2. Calano le quotazioni del Perugia, rimontato dal Foggia nell'anticipo di venerdì, non molla mai neppure la Pro Vercelli che impatta col Bari al 95' o la stessa Cremonese, corsara a Cittadella, mentre il fattore campo diventa un optional anche a Brescia, Di Mariano-gol per il successo del Novara, o a Parma, col Pescara di Zeman divenuto ormai un raro esempio di solidità difensiva: in attacco è sempre uno spettacolo, come dimostra il gol di Brugman e allora sì che la squadra di Zeman può diventare pericolosa in ottica promozione.