CALCIO: Rimini e Forlì, i due volti della Romagna biancorossa – VIDEO

Quanto tempo è trascorso da quei giorni di maggio, da quel 22 che sancì la sconfitta del Forlì nella finale play-off contro la Correggese e da quel 28 che invece vide il Rimini di Leo Acori guadagnarsi la salvezza in Lega Pro nello spareggio contro L’Aquila? Secoli, forse, anche perchè i due verdetti emessi dal campo sono ormai praticamente ribaltati, a cominciare da quello di un Rimini che non si è iscritto alla Lega Pro, ha issato definitivamente bandiera bianca ed ora vede calare inesorabile lo spettro del fallimento. Martedì il Consiglio Federale ratificherà l’esclusione dei biancorossi dal campionato, poi sarà la volta dell’istanza di fallimento che colpirà la società di Fabrizio De Meis e infine la palla passerà al sindaco Gnassi: si ripartirà da un progetto nuovo, uno o forse anche più di uno a dire il vero, anche se ad oggi è difficile ipotizzare da dove. La strada per un’iscrizione alla serie D è impervia e difficilmente percorribile, più probabile l’Eccellenza o addirittura la Promozione. Ben diverso invece l’umore in casa forlivese: le società pericolanti continuano a saltare come tappi di spumante, il ripescaggio sembra ormai ad un passo ma nessuno in casa biancorossa si vuole sbilanciare al riguardo. Dopo la doccia gelata della passata stagione meglio andarci con i piedi di piombo…

Condividi.

Notizie correlate