CALCIO, RIMINI: Mancino trascina alla salvezza, Aquila ko 3-1 con i tifosi in rivolta

Il Rimini raggiunge la tanto bramata salvezza in Lega Pro nella sfida di ritorno dei play-out portando a casa la vittoria decisiva per 3-1. A scendere negli inferi, tra le forti contestazioni del pubblico, L’Aquila. Decisivo al 47′ del primo tempo il rigore trasformato da Mancino, autore poi di una doppietta. Nell’occasione l’ex Scotti è stato espulso per fallo da ultimo uomo. Da segnalare anche un palo di Polidori al 34′. Nella ripresa arriva il raddoppio di Polidori al 66′ con una conclusione precisa da pochi passi. Riapre la gara Manuel Mancini per gli ospiti ma con l’espulsione di Maccarone per una manata ad un avversario L’Aquila cade definitivamente al 85′ con la bella conclusione di Mancino dal limite. Al termine della gara è stato alzato al cielo Leo Acori, vero autore della salvezza.

RIMINI (4-3-3): Azzolini, Pedrelli, Varutti, Esposito (39′ st Torelli), Lasicki, Martinelli, Albertini (56′ Bifulco), Carcuro (67′ Marin), Polidori, Mancino, Di Molfetta. A disp.: Mignani, Signorini, Mingucci, Puccio, Leonetti, Fall, Nigretti, Anacoura. All. Acori.

L’AQUILA (4-3-1-2): Scotti, Maccarrone, Piva, Cosentini, Bensaja, Ligorio (28′ Bruno), Triarico, De Francesco (62′ Stivaletta), De Sousa, M. Mancini, A. Mancini (48′ pt Savelloni). A disp.: Bigoni, Sieno, Di Mercurio, Diktevicius, Milicevic, Perna, Faal, Pesoli, Zandrini. All. Perrone.

Marcatori: 47′ pt Mancino, 66′ Polidori, 69′ M. Mancini, 85′ Mancino

Arbitro: Piscopo di Imperia

Ammoniti: Maccarrone, Bensaja, De Francesco, Esposito, M. Mancini.

Espulsi: Scotti, Maccarrone

Note: circa 3000 spettatori; 3′ minuti di recupero nel primo tempo e 5′ nella ripresa

Condividi.

Notizie correlate