wpid-de-meis.jpg

CALCIO: Rimini, sarà penalizzazione? De Meis al lavoro per scongiurarla

Nuovole sempre più fosche si stanno addensando sul Rimini: il futuro societario resta sempre un rebus, aggravato dagli ultimi sviluppi provenienti dalle aule del tribunale di Bologna, col congelamento del 30% delle quote societarie a beneficio della Luukap. Nel frattempo si approssima la scadenza per il pagamento delle ultime due mensilità degli stipendi, un termine fissato per il pomeriggio di domani, entro e non oltre le ore 16. Un primo passo verso questo obiettivo lo ha compiuto ieri il presiente De Meis estinguendo una vecchia pendenza che il Rimini doveva sostenere nei confronti dell'ex commercialista della società biancorossa: un passo necessario per sbloccare i fondi bloccati in Lega e necessari al pagamento degli stipendi. Il rischio più immediato per il Rimini, in caso di inadempienza, è quello di incassare una penalizzazione in classifica che renderebbe ancora più in salita il già zoppiacante cammino dei biancorossi verso la salvezza in Lega Pro; all'orizzonte, poi, non si interavvedono neppure sviluppi immediati per quel che riguarda la cessione della società, la scadenza fissata per il derby col Santarcangelo è trascorsa senza colpo ferire e l'interessamento della cordata araba sembrerebbe essersi raffredato negli ultimi giorni: una precarietà che difficilmente sembra destinata a sbloccarsi nel breve periodo.

Condividi.

Notizie correlate