wpid-Rimini-calcio-sciopero-squadra.jpg

CALCIO, RIMINI: Senza stipendio da mesi, i giocatori invocano lo sciopero

La situazione finanziaria è critica per il Rimini Calcio. La squadra in campo sta lottando con le unghie e i denti per raggiungere l'ambita salvezza nel Girone B di Lega Pro ma fuori dal campo le casse societarie sono vuote. Il forte indebitamento ha lasciato senza stipendio i giocatori che ora con il supporto dell'Associazione Italiana Calciatori hanno indetto uno sciopero per sabato 2 aprile. “A oggi la società ha reso impossibile la prosecuzione di qualsiasi attività sportiva, rendendosi inadempiente in riferimento alle obbligazioni contrattuali – si legge, in un comunicato diffuso dall'Aic -. Da mesi non viene corrisposto alcun emolumento e questo rende difficile se non impossibile il mantenimento dei calciatori e quello delle loro famiglie. Le risposte e le soluzioni richieste nelle settimane passate non sono arrivate da parte della società e la situazione, di per sé inaccettabile, è adesso assolutamente insostenibile. I calciatori si sentono umiliati e denigrati, come professionisti e come uomini, non vi sono più le condizioni per il corretto prosieguo dell'attività sportiva, assolutamente necessario anche in considerazione della specificità della prestazione richiesta. I calciatori ben comprendono l'amarezza della città di Rimini e soprattutto della tifoseria, che fino a oggi ha supportato l'attività, sobbarcandosi anche i costi di pullman e trasferte. L'assoluta latitanza della società non consente il sereno svolgimento dell'attività lavorativa nell'attuale improvvisazione. La situazione è irrimediabilmente compromessa e non consente in alcun modo la prosecuzione dell'attività; valutata l'estrema gravità del contesto, vista l'impossibilità per i calciatori di proseguire il rapporto lavorativo e di adempiere alle proprie obbligazioni – conclude l'Aic – i calciatori e il loro sindacato comunicano che, in assenza dell'adempimento delle obbligazioni maturate entro venerdì primo aprile, per questa denegata ipotesi, viene indetto uno sciopero dei calciatori tesserati del Rimini per il 2 aprile”.

Condividi.

Notizie correlate