Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
CALCIO: Santarcangelo, Mori carica la squadra "A Macerata per conquistare la salvezza"
sport

CALCIO: Santarcangelo, Mori carica la squadra "A Macerata per conquistare la salvezza"

  • Di:
  • 251 visualizzazioni

Intervista al giocatore del Santarcangelo Daniele Mori.

Come valuta la lotta per la salvezza a 90 minuti dalla fine della stagione regolare?

"Siamo tutti lì attaccati in classifica. Fino all'ultimo minuto nessuno ti regalerà niente: noi in questo momento siamo sopra la zona play-out e vogliamo restarci. Dobbiamo continuare così e puntare a vincere senza stare a fare troppi calcoli".

Qual è la condizione necessaria per ottenere un risultato favorevole dalla trasferta di Macerata (si gioca domenica, alle ore 18)?

"L'importante è ripartire dalla cattiveria che abbiamo messo in campo nel secondo tempo col Pontedera. Al di là del fatto che il Pontedera era un avversario estremamente importante, dobbiamo dimenticarci la prima mezzora e andiamo a Macerata sereni, consapevoli che andremo ad affrontare la terza in classifica. Dovremo avere la testa giusta".

A proposito di Pontedera, com'è stata la gara di domenica?

"Nei primi 20 minuti inconsapevolmente abbiamo sentito il peso della pressione, poi a fine primo tempo i più 'vecchi' hanno cercato di tranquillizzare tutti quanti, caricando il gruppo e spronandolo affinché tirasse fuori gli attributi. Con la mentalità del secondo tempo il gol sarebbe potuto arrivare in un qualsiasi momento".

Come valuta la sua esperienza a Santarcangelo?

"Quando cambi squadra a gennaio non è mai facile, in quanto devi inserirti in un gruppo e in una città completamente nuovi. Ho avuto la fortuna di essere accolto in una famiglia di ragazzi fantastici, dal primo all'ultimo, e da una società cordiale sempre a tua disposizione. Un esempio? Davide, il magazziniere, mi ha aiutato a conoscere subito l'ambiente. Io e la mia ragazza ci stiamo trovando da dio. A livello sportivo invece si è trattato di una stagione travagliata in quanto ho subito diversi infortuni. Ho fatto abbastanza bene, però non sono mai contento delle mie prestazioni".