wpid-allenamento-Ravenna.jpg

CALCIO: Si riapre il “Benelli”, il Ravenna affronta la nazionale sammarinese

Praticamente tre mesi dopo l’ultimo match disputato (il derby di campionato con la Ribelle dello scorso 8 maggio), il Ravenna FC torna sul prato del Benelli per regalarsi una vetrina di respiro europeo: domani pomeriggio, sabato 6 agosto, con inizio alle ore 18 (sarà aperto solo il settore di tribuna, al costo di 5 euro), la squadra giallorossa ospita, infatti, la nazionale di San Marino, che sta preparando la gara di debutto nel girone di qualificazione ai prossimi campionati del mondo di Russia 2018 (domenica 4 settembre al San Marino Stadium contro l’Azerbaijan).
Reduci dalle due vittoriose amichevoli contro Cervia e Del Duca, i giallorossi alzano decisamente il livello dei loro test affrontando per la seconda volta nella loro storia la nazionale maggiore del Titano. L’unico precedente risale, infatti, al 17 aprile 1997, a Serravalle, dove i giallorossi si imposero 1-0. Sono pochi, nel passato, gli appuntamenti amichevoli che il Ravenna ha sostenuto con selezioni nazionali, a conferma dell’eccezionalità di questo test: due volte contro la nazionale militare nel gennaio 1983 e nel maggio ‘97, poi la nazionale olimpica della Russia nel dicembre ‘86, l’Under 21 della Cecoslovacchia nel gennaio 1991 (si giocò a Sportilia), la nazionale italiana Under 21 di Serie B nel marzo del 1991 e, infine, la nazionale Under 19 italiana affrontata il 7 agosto ’93 a Cattolica.
“E’ indubbiamente un test severo per noi – evidenzia l’allenatore dei giallorossi, Mauro Antonioli – ma è la partita ideale per capire a che punto siamo. Conosco bene la nazionale di San Marino: ogni anno la incontro in amichevole; è abituata a difendersi, è squadra difficile da scardinare e dotata di molti giocatori fisicamente massicci. La partita con la Del Duca ci ha detto che siamo in crescita; domani voglio vedere altri passi avanti. Mi sto facendo un’idea di quella che potrebbe essere la formazione titolare e domani comincerò ad alzare il minutaggio di alcuni giocatori proprio per avere riscontri in tal senso, considerando che l’inizio della Coppa Italia si avvicina”.

Condividi.

Notizie correlate