wpid-Esultanza-gol-Cellini-Santarcangelo-Spal-0-5-Coppa-Italia-quarti-lega-pro.JPG

CALCIO: Spal troppo forte, il Santarcangelo cade per 3-1

La Spal si conferma bestia nera per il Santarcangelo (come quasi per tutte le avversarie della Lega Pro, del resto..) ed infligge ai gialloblu una sconfitta per 3-1. E dire che in vantaggio ci erano andati proprio i ragazzi di Zauli: pronti via, e al 5′ Margiotta pennella una punizione perfetta che non lascia scampo a Contini. All’11’, però, ecco il pareggio dei padroni di casa: tacco di Cellini per Zigoni, gran sassata e 1-1. Al 37′ il ribaltone è completo: calcio di rigore per la Spal per un contatto tra Guidone e Castagnetti, Cellini trasforma dal dischetto. Chiude Mora al 59′ al termine di una percussione solitaria: Spal sempre più vicina alla promozione, Santarcangelo che incassa una sconfitta prevedibile ma comunque dolorosa.
“La Spal ha fatto 3 gol – le parole di Zauli a fine gara – evidentemente abbiamo commesso degli errori. Siamo andati in vantaggio, poi abbiamo subito la rete del pareggio quasi subito, il che ha dato coraggio alla Spal. Abbiamo disputato una buona partita sotto il profilo del possesso palla e delle occasioni. Abbiamo avuto la possibilità di andare sul 2-1, ma questo non è successo. Dopo c’è stato l’episodio del rigore, segnalato dall’assistente quando l’arbitro stava andando verso il centro del campo. Il rigore di Cellini ci ha condizionato un po’. Nel secondo tempo ci abbiamo provato, la Spal sa difendersi molto bene, in più ha trovato la terza rete. Ripeto, abbiamo offerto una buona prova, che abbiamo già archiviato. Pensiamo alla prossima sfida contro il Rimini in casa, che per noi, classifica alla mano, è molto importante”. Sulla Spal. “Leggevo sui giornali dell’ansia successiva alla sconfitta di Pisa, però i 5 punti restavano comunque tanti per squadre che giocano per vincere. Penso che oggi non dico che ha chiuso, perché non si può mai dire, ma ha sigillato il campionato. Anche meritatamente, in quanto ha dimostrato più del Pisa quella continuità che le ha permesso di trovarsi in testa”.

Il tabellino di Spal-Santarcangelo 3-1
SPAL (3-5-2): Contini; Silvestri, Cottafava, Ceccaroni; Lazzari, De Vitis (20’ st Spighi), Castagnetti, Di Quinzio (43’ st Gentile), Mora; Zigoni, Cellini (28’ st Finotto). A disp.: Branduani, Beghetto, Bellemo, Grassi, Posocco, Schiavon. All.: Semplici
SANTARCANGELO (4-3-1-2): Nardi; Castellana, Drudi, Capitanio, Rossi; Obeng, Gerli, Arrigoni (20’ st Bardelloni); Venitucci (32’ st Palmieri).; Margiotta, Guidone. A disp.: Sambo, Adorni, Mori, Romano, Di Cecco, Valentini, Mordini, De Respinis, Yabre, Malagoli. All.: Zauli
ARBITRO: Ranaldi di Tivoli
RETI: 5’ pt Margiotta, 11’ pt Zigoni, 37’ pt rig. Cellini, 14’ st Mora
NOTE: ammoniti: Guidone. Angoli: 5-4 per la Spal. Spettatori: 5321

Condividi.

Notizie correlate