CALCIO: Tra Ravenna e Sammaurese prevale la paura di non perdere – VIDEO

Finisce senza reti il derby romagnolo tra Ravenna e Sammaurese e lo 0-0 è la logica conseguenza di un match che ha visto le due formazioni molto attente in difesa. Il pareggio può accontentare entrambe le squadre: gli ospiti si tengono a distanza di sicurezza dalla zona calda e continuano a mantenere la loro imbattibilità nelle sfide recenti con il Ravenna, Innocenti e compagni riscattano la brutta partita di Bellaria, guadagnano un punto su quasi tutte le dirette rivali nella lotta per la salvezza e dopo 13 partite di fila con almeno una rete al passivo, tengono inviolata la loro porta.
Nel primo tempo, con una buona partenza del Ravenna e una crescita degli ospiti a metà frazione, succede davvero poco: al 4’ Ambrogetti va via con eleganza e forza sulla destra, si accentra e poi dal limite cerca la porta, concludendo a lato. Al 12’ la percussione di Simoncelli libera al tiro Traini, in agguato poco dentro l’area di rigore: Magnani si distende e devia in angolo. Al 45’ doppio tentativo, senza esito, dello stesso Simoncelli.
La ripresa offre più spunti: il Ravenna si fa insidioso al 2’ con Guagneli che prova lo sfondamento centrale ma fallisce il bersaglio, e al 12’ con Ambrogetti che va via sullo stretto e poi cerca con un rasoterra il primo palo, trovando la deviazione in angolo di un difensore. Mosconi toglie Radoi mandando in campo Petrascu e ridisegna la squadra col 4-2-3-1. Al 20’ Righini su punizione pesca in area Maini: il tiro al volo si perde alto; sulla replica ospite Simoncelli dal limite punta l’incrocio ma alza troppo la mira. Entra Atzori per Battiloro, poi Stella blocca a terra la conclusione dell’infaticabile Ambrogetti e Caidi conclude a lato in corsa sugli sviluppi di una rimessa laterale prima di lasciare il campo a beneficio di Magri. Ci prova anche Guagneli subito dopo – siamo al 30’ – ma il suo tentativo dai 20 metri è di poco impreciso. L’ultimo sussulto al 38’ quando Simoncelli, già ammonito, viene sanzionato dall’arbitro per una simulazione in area: rosso e Sammaurese in dieci. Ma il Ravenna non trova il guizzo per far valere la superiorità numerica, conquistando il secondo 0-0 della gestione Mosconi.
“E’ un pareggio giusto per quello che si è visto in campo – sottolinea l’allenatore del Ravenna – e sono soddisfatto sia perchè abbiamo reagito bene alla brutta gara di Bellaria sia perchè non abbiamo finalmente preso gol. I ragazzi hanno dato tutto, riuscendo a mascherare le tante assenze che avevamo; l’applauso finale dei nostri tifosi è un bel segnale. E’ un buon punto che ci permette di allungare su molte dirette rivali e che ci porta con più entusiasmo e morale alle tre partite di fuoco che ci attendono prima della sosta”.

Il tabellino di Ravenna-Sammaurese 0-0
RAVENNA (4-3-3):
Magnani; Maini, Mandorlini, Antoniacci, Caidi (29’ st Magri); Radoi (16’ st Petrascu), Righini, Guagneli; Ambrogetti, Innocenti, Battiloro (24’ st Atzori). A disp.: Iglio, Mingozzi, Destani, M. Cortesi, Minardi, De Mitri. All.: Mosconi
SAMMAURESE (4-3-3): Stella; Pesaresi, Rosini, Sampò, Tartabini; Scarponi, Gaiani, Giannelli (42’ st Giulianelli);  Bonandi (46’ st Rondinelli), Traini, Simoncelli. A disp.: Bergantino, Ferrari, Ahmetovic, Carpineta, Solinas, Bassani, Pieri. All.: Protti
ARBITRO: Aly di Lodi
NOTE: Espulso al 38’ st Simoncelli per doppia ammonizione. Ammoniti: Maini, Antoniacci, Righini, Scarponi, Sampò. Spettatori circa 800. Angoli: 4-5. Recupero: 0’ e 3’

Condividi.

Notizie correlate