arrigoni

CALCIO: Zauli e Arrigoni in coro: “Santarcangelo, il punto è prezioso”

Non è stata proprio una di quelle partite che rimarranno scolpite nella memoria dei buongustai del calcio, la sfida tra Santarcangelo e Prato: l’estetica ha lasciato a desiderare, ma la sostanza del punto resta: “Abbiamo provato a vincerla – spiega a fine gara Lamberto Zauli – ma abbiamo affrontato una squadra in salute che gioca a calcio. Si è dimostrata una sfida difficile anche per gran merito del Prato, soprattutto nel primo tempo: ci ha creato molti problemi con la tecnica, la mobilità e il palleggio a centrocampo. Abbiamo avuto qualche occasione cercando di sfruttare la loro difesa molto alta, ma non ci siamo riusciti. Siamo comunque cresciuti nella ripresa, quando il Prato ci ha pressato di meno, quindi secondo me è stato uno 0-0 giusto”. Un Santarcangelo che non può staccare la spina e che tornerà in azione già mercoledì: “La prossima settimana abbiamo due impegni: giocheremo mercoledì a Pisa in Coppa Italia e domenica a Pontedera in campionato. Nonostante siamo quasi arrivati a Natale non è ancora terminato il girone d’andata, per cui è presto per fare bilanci. Siamo nei nostri parametri, la squadra si deve salvare sperando di evitare i play-out: abbiamo fatto alcune cose buone e qualche errore, penso che come tutte le formazioni di questo girone dove l’equilibrio regna sovrano, ci giocheremo il nostro obiettivo fino all’ultima giornata”. Sostanzialmente d’accrdo col suo mister anche il centrocampista gialloblu Tommaso Arrigoni: “Il Prato è una buonissima squadra e l’ha dimostrato. Nel primo tempo ci hanno messo alle strette girando palla, tuttavia non hanno creato tantissimo. Noi nella ripresa siamo andati un po’ meglio, abbiamo recuperato più seconde palle e siamo ripartiti di più. C’è da dire comunque che secondo me abbiamo prodotto noi le occasioni da gol migliori. Abbiamo sofferto tutti assieme, questa è la strada giusta”. Un pareggio che accontenta anche gli ospiti: per Alessio De Petrillo, tecnico del Prato, “i miei ragazzi hanno disputato un ottimo primo tempo per aggressione alta e aggressione degli scarichi. Siamo stati 43 minuti nella metà campo loro, rischiando su una giocata preparata per attaccare alle spalle della nostra difesa e su un paio di minuti in cui abbiamo perso campo. Per il resto penso abbiamo fatto molto bene, credo che si poteva sbloccare il risultato sulle palle-gol di Corvesi e Capello: in quelle due circostanze, il Santarcangelo è stato bravo e fortunato. Nella ripresa la partita è proseguita più in equilibrio. Abbiamo lavorato meno bene nei tempi davanti per andare a prendere la loro costruzione, però è un punto che portiamo via importante. E consapevoli che stiamo crescendo”.

Il tabellino di Santarcangelo-Prato 0-0
SANTARCANGELO (4-3-1-2): Nardi; Adorni, Drudi, Capitanio, Rossi; Obeng, Arrigoni, Ilari; Venitucci (27’ st Palmieri); Margiotta, Guidone (32’ st De Respinis). A disp.: Sambo, Quintavalla, Yabre, Venturini, Romano, Zamagni, Mordini, De Vena, Di Cecco, Malagoli. All.: Zauli.
PRATO (4-3-1-2): Rossi; Grifoni, Ghidotti, Ghinassi, Benucci; Corvesi (43’ st Knudsen), Cavagna, Serrotti (23’ st Gaiola); Gabbianelli (32’ st Chiricò); Capello, Ogunseye. A disp.: Bardini, Kouame, Gomes, Matteo, Boni, Cela. All.: De Petrillo.
ARBITRO: Capone di Palermo.
NOTE: ammoniti: Ogunseye, Cavagna, Ilari, Benucci, Obeng, Nardi. Espulsi: Angoli: 8-1 per il Prato. Spettatori: 300 circa.

Condividi.

Notizie correlate