IPPICA: Sing Sing Gk vince anche “senza frusta”

Il mese di agosto va in archivio nel segno dei gentlemen all’ippodromo del Savio di Cesena e la serata del martedì sarà interamente dedicata alla categoria, cui sono riservate le otto corse in programma, tutte appassionanti, tecnicamente riuscite e ricche di partecipanti. Clou della kermesse  un handicap sulla media distanza al quale hanno aderito nove binomi. Una sfida intricata programmata su tre nastri, che Rajà  Horse e Matteo Zaccherini potrebbero risolvere a loro favore sin dalle prime battute vista la duttilità della giumenta allenata da Gennaro Casillo, mentre da quota meno venti muoveranno Osiride Ron, con Michela Rossi ed il glorioso Illy Pan, pedina dalle notevoli chance per Michele Canali. Difficile il compito per gli estremi penalizzati, con la marchigiana Para No Verte Mas ed il suo bravo interprete Leonardo Vastano chiamati a dare fondo ad un repertorio atletico di notevole caratura che da sempre caratterizza la sette anni cresciuta nei prati del’Allevamento di Vergiano, mentre la coppia campana, Rorimac Baba e D’Alessandro tenterà un inserimento in zona marcatore stante l’eccellente forma del sei anni, reduce da un successo sulla breve a media di 1.11.8. Sabato ha avuto il proprio epilogo l’evento creato in collaborazione da Hippo Group e dalla Gazzetta dello Sport con la finale del “trofeo senza frusta”, perché come recita lo slogan”senza frusta si puo”. La vittoria è andata a Marco Stefani che ha condotto Sing Sing Gk ad un prezioso e meritato alloro.

Condividi.

Notizie correlate