wpid-karim-gharbi-judo-san-marino.jpg

JUDO: L’antidoping ferma Gharbi, niente Olimpiadi

A pochi giorni dalle Olimpiadi di Rio de Janeiro l'antidoping ha emesso i verdetti di estromissione per diversi atleti qualificati ai giochi. Tra questi spicca il sammarinese Karim Gharbi risultato positivo al Dehydrochlormethyl testosterone dopo il controllo del 5 luglio scorso. Ieri i risultati delle controanalisi sono stati di nuovo positivi, dunque al titano sfuma il sogno di partecipare all'edizione olimpica brasiliana. Lo stesso destino pare toccare alla beacher azzurra Viktoria Orsi Toth, compagna di Marta Menegatti, oggi saranno effettuate le controanalisi. La romagnola d'adozione potrebbe avere come nuova partner Rebecca Perry per rimanere in gara oppure anche il suo nome sarà cancellato dalla competizione.

Condividi.

Notizie correlate