singapore.jpg

MOTORI: F1, l’illuminazione del circuito di Singapore è made in Forlì

L'azienda forlivese DZ Engineering cura anche quest'anno la supervisione degli avanzati sistemi tecnologici presenti sul circuito cittadino di Marina Bay di Singapore in occasione del Gran Premio di Formula 1 che si terrà domenica 18 settembre. L'impresa romagnola si occupa dell’intero sistema di luci, comunicazione audio e telecontrollo del circuito cittadino intorno a Marina Bay. La Camera di Commercio Italiana a Singapore ha conferito il prestigioso premio “2016 ICCS Business Award per l’Innovazione Tecnologica” all’azienda che continua su un percorso di eccellenza con il sistema di bandiere elettroniche DZe-Flag.

Alla premiazione partecipa l’ingegner Roberto Grilli, responsabile del dipartimento della DZ Engineering dedicato al motorsport che dalla metropoli asiatica dice: “Questo momento gratifica il nostro team per l’impegno profuso. Molti non sanno che esistono realtà italiane che realizzano opere uniche al mondo”.

Il premio è riservato a una impresa italiana attiva a Singapore per l’eccellenza e la professionalità. “E’ un riconoscimento speciale -conferma Monica Zoli amministratore unico di Dz Engineering alla passione che alimenta il lavoro dei tecnici, vera forza di una realtà come la nostra”.

Il contratto, rinnovato nel 2013 grazie all’aggiudicazione della gara d’appalto internazionale, è valido fino al 2017, scadenza attuale dell’accordo tra la direzione della Formula 1 e il circuito.

Illuminare l’autodromo di Singapore equivale a illuminare una superficie pari a 12 stadi di calcio con una potenza di 3Megawatt pari a quella necessaria per 1000 appartamenti.

Condividi.

Notizie correlate