wpid-Gran-Premio-dItalia.jpg

MOTORI: Nuova accelerata di Monza, il Gp di Formula 1 si allontana da Imola

La classica “offerta che non si può rifiutare” è in procinto di presentarla Angelo Sticchi Damiani, numero uno dell'Aci, all'indirizzo di Bernie Ecclestone: la cifra monstre di 88 milioni di euro servirà per mantenere vivo il Gran Premio d'Italia, in primis, e di mantenerlo all'interno dell'Autodromo di Monza dal 2017 al 2020 in secundis. L'ultima parola al riguardo spetterà alla Fom anche se al momento l'accordo sembra vicinissimo: beffato dunque l'Autodromo “Enzo e Dino Ferrari”, che pure nei giorni scorsi aveva presentato un ricorso al Tar del Lazio per denunciare quello che, a detta di Formula Imola, è un vero e proprio atto discriminatorio nei confronti della città romagnola.

Condividi.