Handball Romagna-Carpi

PALLAMANO: Romagna di misura su Carpi, la vetta è sua

Il Romagna Handball conquista la vittoria nello scontro diretto con Carpi che vale la matematica prima piazza al termine della stagione regolare. Un successo sofferto al termine di un match maschio in cui, specialmente nel primo tempo, sono stati protagonisti le difese e i rispettivi portieri, Malavasi e Jurina. Le azioni più belle si sono viste nella ripresa quando da un lato Resca (6 gol nella ripresa) e Fabrizio Tassinari hanno dato la spinta decisiva al Romagna, ma dall’altro Carpi non si è mai arreso trascinata da Sperti e da un infallibile Brzic dai sette metri (6 su 6). Dopo un primo tempo da record per le poche reti segnate, la partita ha preso quota nella ripresa col Romagna che ha sempre guidato, senza però riuscire mai a chiuderla definitivamente sia per colpe proprie che per il cuore che ha buttato in campo la formazione di Ilic. Il Romagna parte subito bene, con Resca che segna dopo pochi secondi, ma il Carpi è bravo a rimanere a contatto grazie ai rigori di Brzic. Chi ha più da recriminare sono i bianconeri che falliscono però almeno 5 chiare opportunità, fra cui un rigore. Carpi trova subito la parità ad inizio ripresa (sarà però l’ultima) e si illude di potersi prendere una rivincita, però il Romagna, trascinato da Resca e Fabrizio Tassinari, allunga in più di un’occasione. Il primo vantaggio consistente arriva sull’8-5, ma Carpi reagisce trovando in Sperti il suo leader. La partita s’infiamma nel finale col Romagna che prova più volte la fuga (13-10 a metà ripresa), Carpi però non ci sta e ricuce ogni strappo. A 5’ dalla fine sembra fatta per il Romagna (15-12), ma i bianconeri si complicano la vita perdendo due palloni consecutivi. Tocca così a Resca firmare le due reti decisive (17-14 a 2’ dal termine), anche se poi Carpi recupererà ancora, senza però avere l’opportunità di pareggiare. La partita finisce col Romagna che sul +1 congela la palla e porta a casa i meritati tre punti.

Condividi.