wpid-Maratona-Lamone.jpg

PODISMO: Già cinquecento iscritti alla 40ª Maratona del Lamone

Si terrà lunedì 21 marzo 2016, alle ore 20.45, nella prestigiosa cornice del teatro Comunale di Russi, la presentazione ufficiale a stampa, autorità, sponsor e cittadini della 40ª Maratona del Lamone, fiore all’occhiello dell’attività organizzativa del GS Lamone, in programma il prossimo 3 aprile 2016. Ininterrottamente disputatasi dal 1977 e progressivamente cresciuta nella considerazione, fino a raggiungere il livello di gara nazionale, la corsa russiana è diventata la seconda Maratona d’Italia per età, aumentando così il suo blasone e la sua fama.
La presentazione ufficiale sarà l’occasione per svelare, intanto, i nomi dei big in gara, ed è atteso un alto livello tecnico visto che l’edizione di quest’anno assegnerà il titolo nazionale Uisp di maratona; per spiegare i contenuti e i valori del prestigioso abbinamento con Vivicittà, il simbolo Uisp che indica la campagna sociale in favore dell'inclusione contro ogni discriminazione nelle scuole e nei territori, ma anche per far conoscere il soggetto dell’ambita ceramica del maestro Adriano Fava, che riprende le caratteristiche dei luoghi attraversati dalla Maratona, diventato negli anni il più invitante dei premi di partecipazione che gli atleti vogliono portare a casa dalla loro esperienza nelle terre del Lamone.
E intanto, a meno di un mese dallo start della 40ª edizione, il numero degli iscritti alla Maratona, inserita anche quest’anno nel Trittico di Romagna che annovera pure la 50 km di Romagna e la 100 Km del Passatore, ha raggiunto quota 500, a cui si aggiungono i podisti che gareggeranno nella 5.000 di Russi, giunta alla 23ª edizione, e a quelli che si cimenteranno nella 10 km. Ma il menu sportivo-aggregativo sarà completato quella domenica, dalle camminate non competitive di 9 e 3 km, dalla terza edizione del nordic walking con istruttore su un percorso di 10 km e dalle gare competitive per bambini e ragazzi dai 4 ai 15 anni nell’ambito del 24° “Gran Premio promesse di Romagna – Trofeo Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna”. Per una grande mattinata di sport, impreziosita quest’anno dall’aspetto solidaristico, dal momento che con la raccolta fondi, che deriva dalle varie manifestazioni denominate Vivicittà, svolte in contemporanea in 48 città italiane e 20 città straniere, si potrà  sovvenzionare la costruzione di palestre e strutture coperte per lo sviluppo di attività fisica e motoria in uno dei tanti campi profughi siriani in Libano gestiti dalla Fondazione Kanafani.

Condividi.

Notizie correlate