wpid-Diego-Dominguez-Rugby-Camp.jpg

RUGBY: A Ravenna vanno in scena i giorni del “diez”… Diego Dominguez

Dieci come il numero stampato sulla maglia di Diego Dominguez: tante sono le edizioni del Diego Dominguez Rugby Camp che ogni anno vede ex giocatori della Nazionale Italiana di Rugby fianco a fianco con giovanissimi arrivati da tutta Italia per fare sport e conoscere da vicino, gratuitamente, come si diventa dei campioni nello sport e nella vita, divertendosi con la palla ovale.
“Sono ovviamente molto felice di aver raggiunto il traguardo della decima edizione anche per il legame forte che ho con il numero 10 – racconta Diego Dominguez – Pensare a quanti ragazzi sono passati dal Camp in questi anni mi fa davvero piacere, spero di aver trasmesso loro i valori alla base della mia formazione e della mia carriera sportiva”. Il Diego Dominguez Rugby Camp non è soltanto un Camp estivo dedicato alla palla ovale ma una vera e propria academy dove per cinque giorni i ragazzi si divertono e fanno attività sportiva, ma possono apprendere i veri valori dello sport, quegli stessi che hanno guidato Diego Dominguez nella sua straordinaria carriera rugbistica: “Il rugby mi ha insegnato tantissimi valori ma quelli più importanti per me sono l’umiltà, la solidarietà, la costanza e la disciplina. Sono questi i valori che mi hanno sempre guidato nello sport, nel lavoro e nella vita di tutti i giorni”, racconta l’ex azzurro.
Per la decima edizione è stata scelta una nuova location: si tratta di Ravenna, città europea dello sport 2016, che ospiterà il Diego Dominguez Rugby Camp dal 4 all’8 luglio al Villaggio del Sole di Marina di Romea. Per la prima volta in Emilia Romagna dove il movimento rugbistico sta diventando una realtà consolidata: “Sono davvero entusiasta di raggiungere una nuova regione con il Camp. Amo l’Emilia Romagna, regione che ho visitato anche recentemente – racconta Diego Dominguez -. Credo che poter effettuare una attività come la nostra in una città come Ravenna nominata “Città Europea dello Sport” 2016 sia un valore aggiunto. Collaborare con una bella realtà come il ‘Rugby Ravenna’ che fa parte dell’ambizioso progetto di franchigia del ‘Romagna Rugby’ è davvero un ottimo biglietto da visita per il nostro Camp”.
Tutto pronto dunque per la decima edizione del Diego Dominguez Rugby Camp che vedrà 50 ragazzi nati dal 2001 al 2004 che non solo si avvicineranno alla palla ovale ma vivranno all’insegna della corretta alimentazione, educazione, rispetto e solidarietà, il tutto divertendosi, assieme, gratuitamente. Grazie alle importanti partnership siglate dallo staff del Camp saranno presentati nei 5 giorni, tra gli altri, un progetto contro il cyberbullismo, nato dalla collaborazione con Samsung, lezioni di corretta alimentazione, grazie all’impegno di Conad. Ma i partner dell’edizione 2016 sono molteplici a partire da Cariparma, lo sponsor della Nazionale italiana, che sostiene il Diego Dominguez Rugby Camp fin dalla nascita nel 2007. Tra gli ‘amici’ confermati al fianco del 10 Azzurro e del suo staff ci sono poi l’AIR, Associazione Italiana Rugbysti, da anni riferimento per tutti gli appassionati della palle ovale, Siglacom, Gilbert, Robe di Kappa e aziende del territorio come Clinica Domus Nova, Sporty concept store e Azienda Agricola Castellanina. Di grande importanza anche la collaborazione con Sky Sport: l’emittente satellitare racconterà il Diego Dominguez Rugby Camp attraverso uno speciale che andrà in onda nei mesi estivi con immagini di vita quotidiana all’interno del “Villaggio del Sole” di Marina Romea. A seguire da vicino i ragazzi ci saranno poi tanti protagonisti del rugby italiano e internazionale, un dream team che vedrà, oltre a Diego Dominguez, Javier Dragotto, Gianfranco Ermolli, Francesco Urbani, Filippo Frati, Federico Pucciariello e Denis Dallan.
Tanti campioni e amici di Diego Dominguez che non perderanno l’occasione anche per augurare un grande ‘in bocca a lupo’ all’ex 10 azzurro per la sua ‘nuova’ avventura sulla prestigiosa panchina del Rugby Tolone: “A Tolone sto vivendo una nuova avventura, una sfida molto stimolante. Allenare campioni del calibro di Ma’a Nonu e Leigh Halfpenny, per fare solo due nomi importantissimi, dà moltissima motivazione ma richiede anche una grande concentrazione. Fino ad oggi sono stato sul campo assieme a Bernard Laporte, al termine della settimana del Camp mi troverò solo in panchina. E’ una cosa che mette molta pressione ma sono abituato a sopportarla e mi piace!”, conclude Diego Dominguez.
Da segnalare infine che il Camp è anche sui social network: per vivere da vicino tutte le emozioni della cinque giorni a Ravenna ci sono la Pagina Facebook, il profilo Instagram oltre al sito web della manifestazione diegodominguezrugbycamp.com

Condividi.

Notizie correlate