Foto: Fabio Blaco

VOLLEY: Aquilotte, è sfida contro la grande delusa Aversa

Dopo l’emozionante e combattuto big match di domenica scorsa contro Monza, terminato con la vittoria al tie break, le Aquile svettano imbattute in cima alla classifica di serie A2.
Il rientro di Sara Ceron ha portato all’organico un’ulteriore ventata di ottimismo alla squadra che, sotto la guida di coach Marco Breviglieri, del vice Michele Briganti e del preparatore atletico Andrea Monti, ha sostenuto una settimana di allenamenti intensa e proficua.
L’approssimarsi della pausa natalizia rappresenta inoltre un traguardo importante per la Volley 2002 che intende arrivare al riposo spingendo al massimo sull’acceleratore, in tre turni di campionato insidiosi, a partire proprio da domenica 13 dicembre contro la Clendy Aversa, per proseguire sabato 19 dicembre in trasferta sul difficile campo di Olbia, e terminare contro Pesaro, il 22 dicembre di fronte al pubblico amico del PalaRomiti.
Domenica prossima, avversario delle Aquile di Forlì sarà Aversa, una squadra che sulla carta, a inizio stagione, si giocava la promozione in A1. Tra tutte quelle che quest’anno disputano il campionato di A2, la squadra campana è una di quelle che ha investito di più, portando in Campania atlete del calibro di Costanza Manfredini e Giusy Astarita. Nel roster ci sono poi altre giocatrici esperte, molto dotate tecnicamente: Federica Tasca, la centrale che ha fatto l’A1 con Bergamo e Ornavasso; Elena Drozina, ad Aversa da alcuni anni, palleggiatrice molto esperta; Ivan Lukovic, un opposto serbo che ha giocato a Perugia ai tempi dell’A1.
Da inizio stagione, però, Aversa ha avuto fino a tre giocatrici fuori per infortunio: prima ha perso Manfredini, poi Tasca, quindi Devetag. Con un roster di 11 elementi si è ritrovata perciò in emergenza e ha dovuto schierare in posto 4 addirittura il secondo libero Modena, con cui domenica scorsa è riuscita a espugnare il difficile campo di Settimo Torinese. Alla vigilia della partita coach Marco Breviglieri ha dichiarato: “Come già ho avuto modo di dire, preferirei incontrare squadre al completo perché quando scendi in campo contro squadre menomate può accadere che inconsapevolmente non si entri al massimo della determinazione. Inoltre essere primi comporta un ulteriore logorio, non solo fisico ma anche mentale. Per stare in vetta, bisogna lavorare sempre meglio e spendere sempre più energie degli altri, perché tutto deve essere conquistato e nulla viene mai regalato. Come nostro solito non daremo nulla per scontato, perciò anche domenica entreremo in campo rispettando le nostre avversarie, con il grande carattere e la determinazione che ci contraddistinguono”.
Unica ex della partita sarà la centrale Camilla Neriotti che, nella passata stagione, ha vestito la maglia di Forlì in A1.
Dirigeranno la gara i signori Alessandro Somansino e Nicola Traversa. Fischio d’inizio fissato al PalaRomiti alle ore 18.

Condividi.

Notizie correlate