Banca di San Marino volley

VOLLEY: Banca di San Marino, niente scampo per Rimini

Come da pronostico, la Banca di San Marino vince il derby con il Riviera Volley Rimini. “E’ stata una partita che ci ha dato modo di far scendere sul parquet anche chi gioca di meno e di tenere a riposo Elisa Vanucci che accusa qualche dolore alla schiena – ha spiegato coach Enrico Mussoni. – Abbiamo giocato a ritmi più blandi del nostro solito adattandoci all’avversaria. Ci può stare, non siamo una squadra così ‘matura’ da imporre sempre e comunque il nostro ritmo”. Nel primo e nel terzo set si è notata una certa differenza fra le due squadre in campo e Parenti e compagne hanno portato tranquillamente a casa i due parziali. Nel secondo set, invece, Rimini ha messo in campo quelle che possono essere le qualità di questa squadra. Il muro delle ospiti ha cominciato a toccare i palloni delle sammarinesi costringendole a scomporsi in attacco. La Banca di San Marino ha perso un po’ anche il filo del gioco anche in difesa e sul 6/9 Mussoni è costretto a chiamare il primo time-out della partita. Per dare una scossa, il coach sammarinese prova anche il cambio della diagonale (Gasperini/Fiorucci per Laghi/Magalotti). La Banca di San Marino aggancia le avversarie per la prima volta sul 23/23. Il primo set-ball è per San Marino che chiuderà al quarto tentativo contro le due opportunità avute dal Rimini.

LA CLASSIFICA: Venturoli Bologna 51, Fatro Ozzano 45, Sace Castel Maggiore 33, Olimpia Ravenna 31, Pontevecchio Datamec Bologna 31, Si Computer Ravenna 27, Riccione 25, Banca di San Marino 24, Flamigni/Kelematica San Martino in Strada 24, Faenza 23, Montevecchi Imola 18, Gut Chemical Bellaria 14, Alfonsine 7, Riviera Volley Rimini 4

Condividi.