VOLLEY PALLAVOLO. CMC RAVENNA - LUBE CIVITANOVA 2-3.

VOLLEY: Cosa fatta, capo ha: la Cmc Romagna ricomincia dalla Lube Civitanova

Si è concluso il girone di andata di Superlega e la CMC si è classificata al nono posto con tre vittorie (a Monza, a Piacenza e al De Andrè contro Latina) e nove sconfitte. La nona posizione purtroppo è la prima delle escluse dai Quarti di Coppa Italia, che si giocheranno su due gare, andata il 22/12 e ritorno il 14/01. Waldo Kantor fa un bilancio della prima parte di stagione: “Posso dirmi abbastanza soddisfatto dal punto di vista del lavoro svolto in allenamento, dei miglioramenti tecnici dei singoli e tattici di squadra. I ragazzi lavorano bene e si impegnano tanto, su questo non posso dire nulla. Dal punto di vista del gioco invece siamo stati troppo altalenanti, abbiamo espresso la pallavolo migliore contro le grandi squadre e questo non mi soddisfa, perché quelle in cui sulla carta non si ha nulla da perdere sono le partite più “facili” da approcciare. Mentre invece nelle gare che contano, quelle contro le dirette concorrenti per entrare nelle prime otto, non siamo riusciti a giocare allo stesso modo. Credo che ci manchino 3 o 4 punti in classifica rispetto a quello che potevamo fare, abbiamo sbagliato l’approccio alla gara contro Padova, a Molfetta non abbiamo proprio lottato, e abbiamo ceduto alla distanza contro Milano.  Manchiamo in agonismo e aggressività nei momenti in cui bisogna chiudere il set, o la partita, siamo poco cinici e in questo dobbiamo migliorare. Non credo che siamo lontani dall’idea che ci siamo prefissati e dal modo di giocare che vogliamo ottenere, a tratti già riusciamo a farlo, ma il Campionato quest’anno è molto duro. Le squadre si sono rinforzate rispetto allo scorso anno e tutte le partite sono molto complicate da vincere, ma lavoriamo per provarci sempre con maggiore convinzione”.
Oggi inizia il girone di ritorno quindi, incontrando subito un avversario tostissimo, la Lube Civitanova. All’andata la CMC si era aggiudicata i primi due set dell’incontro per poi cedere alla distanza sotto i colpi dell’autentico mattatore della serata, Osmany Juantorena, autore di 33 punti e un prova “monstre”. La Lube incerottata aveva dovuto fare a meno dell’ex Cebulj, del regista titolare Christenson, senza aver a disposizione Miljkovic. Il commento di coach Kantor: “Affrontiamo una delle squadre meglio attrezzate del Campionato e, indipendentemente da quali giocatori Blengini metterà in campo, sarà una partita molto difficile. Noi dobbiamo essere concentrati e approcciare la gara al meglio, senza concedere punti facili a inizio set come ci è accaduto più volte perché non siamo pronti mentalmente. Siamo consapevoli che c’è un divario importante sulla carta tra noi e loro, ma questo rende la sfida stimolante e voglio che i ragazzi facciano del loro meglio, soprattutto nel fondamentale dell’attacco, per obbligare la Lube a giocare la miglior pallavolo di cui è capace per batterci”.

Condividi.

Notizie correlate