wpid-Fenice-Cesena-Gianluca-Casadei.jpg

VOLLEY: Dalla padella alla brace per la Fenice: dopo Forlì ecco la capolista Castelfranco Sotto

Da una big all’altra. Archiviata la sconfitta molto stretta nel derby di Forlì sul campo della seconda della classe (3-1), la Fenice Cesena è in procinto di affrontare la trasferta di Castelfranco Sotto — sabato pomeriggio, alle 18, arbitri Fiori e Spitaletta di Lucca — nella tana della capolista, valida per la quarta giornata di ritorno del campionato di B2.
I pisani sono la reginetta del girone D e guidano la classifica fin dalla prima giornata, avendo conquistato 15 vittorie su 16. L’unico passo falso, peraltro al quinto set, è datato 17 ottobre 2015, ovvero alla prima giornata, quando i modenesi del Castelfranco Emilia vinsero 13-15 al tiebreak. Da quel giorno sono arrivate solo vittorie, tutte peraltro da 3 punti.
Il compito dei cesenati sarà dunque durissimo. Coach Raffaele Casadei recupera l’alzatore Luca Rasi, mentre è in forse il centrale Nicola Mughetti, alle prese con un problema fisico. «Ci aspetta una trasferta insidiosa — ha commentato il tecnico dei bianconeri — ma anche bella da giocare. Vedersela contro la prima della classe è sempre uno stimolo che potrebbe spingere il cuore oltre l’ostacolo».
Castelfranco Sotto è primo in classifica con 7 punti di vantaggio sulla seconda. Considerando che le prime 9 accederanno alla ‘riformata’ serie B 2016-17, i pisani (benché non ancora matematicamente) hanno virtualmente già raggiunto l’obiettivo: «Non credo proprio — ha precisato coach Raffaele Casadei — che i nostri rivali possano aver tirato i remi in barca, o giocare rilassati solo perché hanno già  in tasca il pass per la serie B ‘unificata’ della prossima stagione».
All’andata la Fenice andò veramente ad un passo dall’impresa. Bertacca & c., dopo aver recuperato da 0-2, si fermarono infatti solo 13-15 al tiebreak.

La classifica (le prime nove accedono alla serie B unificata del prossimo anno; le ultime cinque retrocedono in serie C regionale): Castelfranco Sotto 42; Forlì 35; Villadoro Modena 33; Mirandola 29; Fenice Cesena 28; Puntozero Modena 27; Castelfranco Emilia 26; Fucecchio 24; Sesto Fiorentino 23; Morciano, Zephyr La Spezia 22; Orbetello 13; Scandicci 10; Spedia La Spezia 2.

Condividi.

Notizie correlate