Fenice Gianluca Casadei

VOLLEY: Fenice, con Mirandola è scontro per il terzo posto

Dopo Forlì, Castelfranco Sotto, Villadoro Modena e Castelfranco Emilia (avvero tutte le big), la Fenice Cesena ospita domani, alle 18.30, al Carisport, la formazione modenese del Mirandola per la settima giornata di ritorno del campionato di B2. Si tratta a tutti gli effetti di un altro big match, e i cesenati lo affronteranno dall’alto del terzo posto in classifica appena conquistato, peraltro condiviso proprio col Mirandola. Il sestetto di coach Raffaele Casadei, che ha racimolato ben 6 vittorie nelle ultime 8 giornate, ha infatti spiccato il volo verso il vertice della classifica.
Per effetto del format del campionato 2015-16 (le prime nove della classifica accedono alla serie B unificata del prossimo anno; le ultime cinque retrocedono in serie C regionale) il traguardo delle prime posizioni è solo di prestigio, ma è comunque altamente stimolante. Il tecnico dei bianconeri continua tuttavia a guardarsi alle spalle: «Non si tratta di un eccesso di scrupolo — ha spiegato coach Raffaele Casadei — ma solo una analisi realistica della situazione perché, è vero che siamo terzi in classifica, ma è altrettanto vero che continuiamo ad avere solo 7 punti di margine sulla zona retrocessione. La lotta per evitare la serie C è serratissima e ogni giornata ci sono risultati a sorpresa. Ecco perché non dobbiamo abbassare la guardia». Dal canto proprio, Mirandola è reduce dal ko interno (abbastanza clamoroso per l’entità del risultato: 0-3) contro la pericolante Fucecchio che ha interrotto una striscia positiva di 4 vittorie consecutive.
Nel girone di andata la Fenice ha conquistato 23 punti sui 39 a disposizione, ovvero il 60 per cento. Nelle prime sei giornate del ritorno, i punti conquistati sono stati 12, ovvero il 66 per cento di quelli disponibili. È dunque evidente che la formazione cesenate ha ingranato una marcia alta, migliorando il trend della prima parte di stagione. «Nonostante qualche problema di organico che ci impedisce di allenarci sempre a ranghi completi — ha aggiunto Raffaele Casadei — il rendimento della squadra è buono, e il gioco è diventato progressivamente più fluido. Affrontiamo dunque con fiducia una delle grandi del nostro campionato».

La classifica (le prime nove accedono alla serie B unificata del prossimo anno; le ultime cinque retrocedono in serie C regionale): Castelfranco Sotto 47; Forlì 42; Fenice Cesena, Mirandola 35; Puntozero Modena 34; Villadoro Modena 33; Castelfranco Emilia, Fucecchio 29; Sesto Fiorentino, Morciano 28; Zephyr La Spezia 25; Orbetello 19; Scandicci 15; Spedia La Spezia 2.

 

Condividi.

Notizie correlate