Visus Cervia muro Agostini e Mendola

VOLLEY: Inizia bene il nuovo corso per la Visus Cervia: 3-0 a Civitanova

Una trasferta densa di speranza quella di Civitanova per la Visus Cervia, che, nella quarta giornata del girone di ritorno del Campionato Nazionale di serie B2, affronta il primo match sotto la guida del nuovo coach, Massimo Braghiroli. Dopo tre set combattuti con una grinta ritrovata, Visus Cervia riv perde il match con il risultato netto di 3-0.
Nel primo set esordiscono nello starting six Capriotti in regia, a servire Pappacena e Boldrini in banda, Furi e Mendola al centro e Magnani sul lato opposto, libero Ravaioli. Incomincia equilibrato fino al pareggio a 3, poi la squadra di casa avanza di quattro punti, subito parzialmente recuperati dalla formazione cervese, che arriva al time out tecnico in svantaggio per 8-6. Prosegue punto a punto con Magnani che piazza delle potenti bordate dal lato opposto, ma le avversarie non sono da meno e si staccano ancora arrivando in vantaggio anche alla seconda interruzione tecnica per 16-13. Dopo aver subito due punti consecutivi in seguito a due schiacciate avversarie andate a segno, coach Braghiroli
chiama  il suo primo time out , replicato subito dopo non essendo cambiata la situazione (18-13 e 21-14). Con Mendola e il suo servizio incisivo Cervia recupera tre punti e accorcia le distanze, ma non basta a fermare il Sacrata Civitanova, che vince il primo set per 25-19. Il secondo parziale incomincia con un break di tre punti a favore di Cervia, repentinamente recuperato dalla formazione di casa che pareggia ed effettua il sorpasso, per poi proseguire punto a punto, fino a quando con una veloce di Mendola dal centro e una bordata di Pappacena, Cervia si aggiudica il primo time out tecnico per 5-8. Sacrata Civitanova tira fuori le unghie e difendendo l’impossibile e rispondendo con attacchi
efficaci, riesce a recuperare punti e a prendere il comando con un break di sei lunghezze. Con una doppietta di Boldrini, uno dalla seconda linea e uno dalla banda e con l’aiuto di un  secondo tocco di Capriotti Visus Cervia riv arriva al pareggio a 14, ma è la squadra di casa che ottiene il vantaggio al secondo time out tecnico per 16-14. La squadra cervese incassa altri due punti e il suo coach ferma il gioco con un time out sotto per 18-14. Il recupero di Cervia con un attacco di Agostini appena entrata al posto di Pappacena induce al time out il coach avversario pur essendo ancora in vantaggio per 19-20. Subito un altro punto anche Braghiroli chiama time out e arriva il pareggio a 20. La squadra di casa è più incisiva e riesce anche questa volta ad arrivare alla vittoria per 25-23.
Parte in positivo il terzo set, con un bel gioco dalla banda con Boldrini, dal lato opposto con Magnani, e dal centro con due muri di Mendola e di Furi, che portano il Cervia Volley in vantaggio alla prima tappa tecnica per 6-8. Con un gioco lineare Cervia mantiene il suo vantaggio e il coach casalingo, sotto per 8-13 utilizza un time out discrezionale per fermare il gioco. Prosegue con lo stesso ritmo e con una bordata di Boldrini che si ferma sulle mani del muro avversario per cadere a terra, la squadra cervese guadagna anche il secondo time out tecnico per 13-16. Spettacolari gli scambi successivi, con dei recuperi
miracolosi di Ravaioli che però non hanno valso il punto a favore della squadra cervese. Sacrata Civitanova arriva al pareggio a 16 e coach Braghiroli corre ai ripari chiamando un time out ed effettuando due cambi: entrano Agostini su Pappacena e Maestri in battuta su Furi.
Prosegue letteralmente punto a punto in un match totalmente alla pari, fino a quando, sotto per 21-22 l’allenatore avversario ferma il gioco; si ricomincia fino ad arrivare al pareggio a 23 in un combattimento a ritmo serrato per accaparrarsi un punto dopo l’altro; il punto più importante però viene tolto alla squadra cervese per una doppia fischiata dall’arbitro e fortemente contestata. A questo punto il set si conclude prematuramente e con tanta amarezza a scapito del Cervia, che perde per 25-23 non riuscendo a cambiare le sorti di questo match. Nonostante questa sconfitta le atlete e lo staff tornano a Cervia
soddisfatti per l’atteggiamento positivo che si è visto in campo e per il rendimento che è progressivamente migliorato nel corso della partita.

Il tabellino di Sacrata Civitanova-Visus Cervia 3-0 (25-19 25-23 25-23)
SACRATA CIVITANOVA MC: Migliorelli 11, Pomili 9, Rogani 9, Testella 8, Prontera 5, Bianchella 4, Patrassi 3, Mastri 2, Forti 1, Zanon ne, Crescini ne, Morgoni (L); all. Maurizio Marega.
Muri vincenti 7, muri eseguiti 35, muri persi 11, attacchi errore 3, ace 7, battute errate 6
VISUS CERVIA RIV.: Mendola 12, Magnani 12, Boldrini 12, Pappacena 8, Furi 7, Capriotti 3, Agostini 3, Maestri, Ravaioli (L) , Bucella ne, Massi ne, Zucchini ne, Proietti De Marchis ne, all. Massimo Braghiroli
Muri vincenti 9., muri eseguiti 30, attacchi errore 13, ace 6. Battute errate 7
Arbitri: SantinVieri e Di Rienzo Ida Isabella di Pesaro

Condividi.

Notizie correlate