Visus Cervia muro Agostini e Mendola

VOLLEY: Ko prevedibile ma netto per la Visus Cervia, Macerata si impone per 3-0

Trasferta impegnativa per Visus Cervia che, reduce dalla brutta sconfitta di settimana scorsa contro il Forlì, affrontava il Roana CBF HR di Macerata in un match alla ricerca di conferme; l’obiettivo di questa partita non era l’improbabile vittoria contro la quarta forza del campionato, ma la ricerca di un approccio positivo in vista dei prossimi due scontri diretti. Importante novità la presenza a referto di Martina Zatti nel ruolo di centrale e del secondo libero Giulia Fabbri, promettenti atlete provenienti dal settore giovanile del Cervia Volley.
Nel primo set entra in campo la formazione titolare composta da Capriotti in regia a servire Agostini e Pappacena in banda, Mendola e Furi al centro, Magnani sul lato opposto, Ravaioli libero.
La partenza del match è equilibrata con un Roana in grande spolvero che difende ogni attacco cervese e passa al comando seguita a breve distanza dal Cervia che tiene il ritmo. Al primo time out tecnico Roana arriva in vantaggio per 8-5, poi si stacca ulteriormente e coach Braghiroli chiama il suo primo time out discrezionale sotto per 11-6. Non si inverte la tendenza e il Roana, supportato sulle tribune da un tifo caloroso e vivace, ottiene il vantaggio anche alla seconda tappa tecnica con un gap importante ma non impossibile da raggiungere. Visus Cervia r.i.v. recupera con due break consecutivi di tre e due punti, e arriva a sole due lunghezze dalle avversarie, ma dopo aver subito due punti coach Braghiroli ferma il gioco utilizzando un time out ancora sotto per 19-15. Prosegue con lo stesso gap di distacco e, nonostante  un ace di Pappacena e due begli attacchi di Rossi che, appena entrata, piazza i primi suoi due punti, Roana continua a condurre e arriva alla vittoria del set per 25-21.
Il secondo parziale parte punto a punto con Magnani che dal lato opposto piazza due attacchi incisivi, ma alla prima interruzione tecnica è ancora Roana che comanda per 8-6. Visus Cervia r.i.v. incassa altri due punti e coach Braghiroli corre ai ripari chiamando il suo primo time out discrezionale ancora sotto per 10-6. Entra Rossi al posto di Agostini, ma dopo uno scambio interminabile con un ottimo lavoro in difesa di Mendola, Cervia arriva al secondo time out tecnico ancora in svantaggio per 16-10. Il muro avversario attanaglia gli attacchi cervesi e, dopo aver incassato altri due punti, sotto per 18-10 Braghiroli riferma il gioco  con un time out, ma il trend non cambia e la squadra maceratese conclude a favore anche questo set per 25-15.
Il terzo set incomincia positivamente con una doppietta di Rossi e una veloce dal centro di Furi, ma, in vantaggio per 2-6, Cervia cede e subisce un break di sei punti con il quale Roana arriva al pareggio e poi al sorpasso, accaparrandosi il vantaggio al primo time out tecnico per 8-6. La squadra cervese ottiene il pareggio, e con una parallela di Magnani il sorpasso, ma subito si inverte la situazione e, sotto pe 11-9 l’allenatore cervese chiama un time out per cercare una via di uscita che ancora non arriva. Dopo una serie consecutiva di punti, Roana si stacca repentinamente e al secondo time out tecnico il gap di distacco è di ben cinque punti (16-11). Entra Bucella su Magnani per aiutare la ricezione al fondo, ma la squadra di casa prosegue guadagnando altri due punti e induce coach Braghiroli a fermare il gioco utilizzando il secondo time out a sua disposizione, sul punteggio a sfavore di 19-12. Gli errori fioccano per la squadra cervese, sia al servizio che nella difesa a muro e il set si chiude con Roana che chiude il set vincendo per 25-16 e il match per 3-0.

Il tabellino di Roana Macerata-Visus Cervia 3-0
ROANA CBF  MACERATA: Barroero 19, Armellini 8, Lombardi 6, Giorgi 3, Foglia 3, Peretti 2, Recine 1, Martuscello , Ranzuglia, Micheletti (L1), Salvatori ne,  Creti (l2) ; all. Giganti
VISUS CERVIA RIV.: Magnani 10, Rossi 7, Furi 6, Pappacena 5, Mendola 5, Capriotti , Agostini 5, Ravaioli (L1), Bucella, Proietti De Marchis ne, Boldrini ne, Massi ne, Zatti ne, Fabbri (L2) ne; all. Massimo Braghiroli
Macerata: Muri vincenti 14, , battute ace 9, battute errate 7, ricezioni errate 2.
Cervia: Muri vincenti 6, battute ace 2, battute errate 11, ricezioni errate 9.
Arbitri: Salvatre Fausto e La Torre Luigi di Chieti

Condividi.

Notizie correlate