Fenice Luca Rasi

VOLLEY: La Fenice non si ferma più, terzo posto mantenuto

La Fenice Cesena non molla. Dopo la promozione nella serie B ‘unificata’ della prossima stagione, i bianconeri continuano a vincere, conservando la terza posizione. Il 3-2 corsaro di settimana scorsa a Modena ha fatto il paio col 3-2 (20-25, 25-13, 25-18, 23-25, 15-9) rifilato allo Zephyr La Spezia nella terzultima giornata del campionato di B2. I cesenati, con motivazioni che avrebbero potuto essere inferiori rispetto a quelle degli spezzini, hanno invece dato una grande dimostrazione di professionalità, andando anche ad un passo dal successo pieno. Dal canto proprio lo Zephyr La Spezia (che al Carisport ha visto sancire la retrocessione matematica) avrebbe dovuto vincere col massimo scarto per poter sperare ancora nella salvezza.
Ne è venuto fuori un match dai più volti, coi cesenati — sempre in formazione rimaneggiata, con De Angeli a mezzo servizio, e con Mughetti e Celetti in panchina solo per onor di firma — che sono stati capaci di ribaltare lo svantaggio iniziale e di portarsi sul 2-1. L’arrivo al fotofinish del quarto set ha premiato gli ospiti, ma poi, nel tiebreak, la Fenice è tornata in cattedra, firmando la 16a vittoria stagionale e conservando il terzo posto in classifica. In vetrina, saggiamente orchestrati dal regista Rasi ottimo anche in battuta e a muro, sono andati i giocatori offensivi, tutti in doppia cifra. In particolare i centrali Rossi e Arienti hanno messo a terra complessivamente 29 palloni.
Sabato prossimo la Fenice Cesena sarà di scena a La Sepzia, sul campo del fanalino di coda Spedia.

Il tabellino di Fenice Cesena-Zephyr La Spezia 3-2
(20-25, 25-13, 25-18, 23-25, 15-9)
FENICE CESENA: Rasi 3, Gherardi 17, Arienti 17, Venturini 10, Bertacca 18, Casadei 2, Rossi 12, Marchini (L), De Angeli; ne: Celetti, Mughetti. All. Casadei.
ZEPHYR LA SPEZIA: Perissinotto 12, Tagliatti 14, De Rosa 5, Giannarelli 13, Scapizzi 14, Grassi 1, Salvini, Oddo (L); ne: Podestà, Aldovardi, Benevelli. All. Marselli.
Arbitri Barabani e Pilati di Rovigo.
Note – Cesena: bs 10, bv 3, muri 15; La Spezia: bs 9, bv 1, muri 13.

La classifica (le prime nove accedono alla serie B unificata del prossimo anno; le ultime cinque retrocedono in serie C regionale): Castelfranco Sotto 59; Forlì 57; Fenice Cesena, Mirandola 46; Puntozero Modena 43; Villadoro Modena 39; Morciano, Castelfranco Emilia, Fucecchio 38; Sesto Fiorentino, Zephyr La Spezia 29; Orbetello 20; Scandicci 17; Spedia La Spezia 2.

Condividi.

Notizie correlate