OLYMPUS DIGITAL CAMERA

VOLLEY: La Titan Services passa a Bellaria e vince il girone

Serie C maschile. La Titan Services espugna il palasport di Bellaria e vince il suo girone di serie C con una giornata di anticipo. Portomaggiore, che seguiva in classifica i titani a 4 punti, è sconfitto in casa al tie-break dal Rubicone In Volley e facilita in questo modo il compito agli uomini di Stefano Mascetti. L’incontro di sabato prossimo a Serravalle, proprio contro il Portomaggiore, non riveste più alcuna importanza e Zonzini e compagni potranno concentrarsi sulla poule a tre fra le vincenti dei gironi regionali che li vedrà opposti al Sassuolo e alla Spezzanese. La partita contro il Bellaria non è stata una passeggiata. I padroni di casa hanno impegnato i sammarinesi soprattutto nel secondo e nel terzo set giocandosela punto a punto. Più facile il primo parziale con la Titan Services sempre avanti nel punteggio. Chiave del successo degli uomini allenati da Mascetti il solito gran lavoro in difesa e rigiocata con il grande apporto del bomber Farinelli. Anche la battuta ha funzionato a dovere mettendo in difficoltà la ricezione dei padroni di casa e impedendo al Bellaria di costruire gioco al centro, la sua arma d’attacco principale.

LA CLASSIFICA: Titan Services 49, Rubicone San Mauro Pascoli 43, Sa.Ma. Portomaggiore 43, Atletico Venturoli Bologna 30, Falco Marignano 29, Forlì 29, Zinella Bologna 27, Riviera Volley Rimini 22, Romagna Est Bellaria 21, Spem Faenza 20, Budrio 2.

Serie C femminile. La Banca di San Marino gioca la sua più brutta partita di quest’anno ed esce meritatamente sconfitta dal palazzetto amico di Serravalle per 1 a 3 nei confronti del Bellaria. Le titane giocano una partita assolutamente insufficiente in tutti i fondamentali: ricezione e difesa sono completamente assenti, la battuta non funziona, palleggio e attacco non sono mai lucidi. Contro una Banca di San Marino così deconcentrata il Bellaria, a caccia di punti salvezza, ha gioco facile. In tutti e tre i set vinti parte forte lasciandosi subito abbondantemente dietro le sammarinesi (addirittura nel quarto parziale si parte con uno 0/8 che, in pratica, chiude la partita) e domina in lungo e in largo. Anche nel terzo set, che è più equilibrato, appare evidente che la Banca di San Marino lo vince più per un calo di concentrazione delle avversarie che per meriti propri. “In settimana non ci siamo allenate bene e questo è il risultato – commenta a caldo coach Enrico Mussoni. – L’obiettivo salvezza è raggiunto ma questo non ci autorizza a fornire prestazioni di così basso valore”.

LA CLASSIFICA: Venturoli Bologna 66, Fatro Ozzano 63, Sace Castel Maggiore 44, Pontevecchio Datamec Bologna 40, Olimpia Ravenna 38, Riccione 37, Flamigni/Kelematica San Martino in Strada 33, Faenza 33, Si Computer Ravenna 32, Banca di San Marino 30, Montevecchi Imola 24, Gut Chemical Bellaria 18, Alfonsine 18, Riviera Volley Rimini 4

Condividi.