wpid-bandini2.jpg

VOLLEY: Olimpia Cmc, ecco la bella Francesca Bandini

Sarà un’Olimpia Cmc forte e ancora più bella quella che scenderà in campo nella prossima stagione di Serie B1 femminile. L’ultimo arrivo in casa ravennate è infatti quello di Francesca Bandini, avvenente centrale classe ’94 proveniente dal Cus Siena, dove ha giocato in B2, nonché Miss Toscana lo scorso anno (ha partecipato anche a Miss Italia, fermandosi a un passo dalla finale). Si tratta di un elemento che dal punto di vista tecnico ha un buon curriculum, con una già discreta esperienza nella serie cadetta e un passato in maglia azzurra nella nazionale pre-juniores. “Oltre a essere bella – la presenta il direttore sportivo Sandro Camerani – è anche una brava e affidabile centrale. Avrà modo di rendersi molto utile non solo in qualche giro in prima linea, ma penso che potrà mettere spesso in mostra le sue doti tecniche. In B2 ha dimostrato di essere tra le più brave nel suo ruolo, rendendosi efficace in modo particolare a muro. Ormai il roster è completo: mancano infatti solo un’altra centrale e un altro martello”.

Modella laureanda in Logopedia, la Bandini sta effettuando il tirocinio all’ospedale di Siena, senza però dimenticare la sua vera passione, giocare a pallavolo. “Dopo essere sempre stata in Toscana – racconta – avevo bisogno di cominciare una nuova esperienza e ho quindi chiesto al mio procuratore di trovare una squadra del Nord Italia, e Ravenna mi è sembrata perfetta. Ho scelto l’Olimpia Cmc perché ci sono tutti i presupposti per fare bene: c’è un progetto che mi piace tantissimo, ambizioso, serio e stimolante, in più la città ricopre un ruolo fondamentale nella storia del volley. Infine spero di poter effettuare il tirocinio nell’ospedale della città, dove ho saputo che lavora uno dei migliori logopedisti italiani”.

L’attività di modella, quindi, sembra quella che al momento sembra interessare meno Francesca. “E’ stata una bella esperienza, ma per me si tratta di un capitolo già chiuso. Mi voglio dedicare solo alla mia futura professione e alla passione della mia vita, cercando di fare conciliare le due cose. Sono certa che nell’Olimpia Cmc avrò la possibilità di migliorare dal punto di vista tecnico e non ho pretese particolari. Sono pronta a sedermi in panchina, anche se non sono abituata a farlo, e spero di essere all’altezza della B1, una categoria dove non ho mai giocato. Di sicuro io darò sempre il massimo – termina Bandini – lottando per il bene della squadra e per ritagliarmi un posto in campo”.

Condividi.

Notizie correlate