wpid-Banca-di-San-Marino-volley-1024x768.jpeg

VOLLEY: Teodora troppo forte, la Banca di San Marino cede il passo

Sconfitta esterna per la Banca di San Marino che cede l’intera posta in casa della Teodora Ravenna, trafitta sul 3-1. Nei primi due set il racconto della partita segnala le titane come “non pervenute”, esattamente come nella partita interna col Bellaria di sabato scorso. La ricezione è pessima e così la squadra non riesce a giocare, soprattutto al centro, una delle situazioni di gioco da sfruttare contro Ravenna. Nel terzo set entra a palleggiare Gasperini per Laghi e qualcosina cambia: la squadra inizia a creare un po’ di più. LA Banca di San Marino deve comunque sempre inseguire ma un lungo turno in battuta di Padovani (0/8) la porta avanti e le permette di vincere il set. Nel quarto parziale, però, si rispegne la luce. Il gap si riduce solo grazie a qualche buon exploit in battuta soprattutto della Pasolini, entrata al posto di una malandata Vanucci. A parte il cedimento mentale del quale la squadra è vittima da quando ha raggiunto la matematica salvezza, va detto che sembra risentire enormemente della mancanza di Cipollini, il martello della squadra e che tra le giocatrici più esperte, giocano menomate Parenti e Vanucci, vittime di problemi fisici.

LA CLASSIFICA: Venturoli Bologna 66, Fatro Ozzano 63, Sace Castel Maggiore 44, Pontevecchio Datamec Bologna 40, Olimpia Ravenna 38, Riccione 37, Flamini/Kelematica San Martino in Strada 36, Si Computer Ravenna 35, Faenza 33, Banca di San Marino 30, Montevecchi Imola 24, Gut Chemical Bellaria 18, Alfonsine 18, Riviera Volley Rimini 4

Condividi.

Notizie correlate