Federica Lisi Bovolenta Giovanni Mingazzini Matteo Guerra

VOLLEY: Uniti per la vita, a Ravenna si preparano addetti all’utilizzo del defibrillatore

La Fipav Ravenna da sempre è sensibile all’argomento prevenzione e in questa ottica il comitato provinciale della Federvolley ha organizzato alcuni corsi BLSD (Basic Life Support Defibrillation) per “operatori non sanitari”.
Saranno circa 90 fra allenatori e dirigenti delle varie società di pallavolo della provincia di Ravenna che parteciperanno a questi corsi al fine di ottenere l’abilitazione all’utilizzo del defibrillatore reso obbligatorio dal 1 gennaio 2016 in tutti gli impianti dove ci si allena e si disputano gare.
I corsi saranno tenuti da istruttori AHA (American Heart Association) appartenenti al Training Center riconosciuto come erogante corsi per il progetto PAD dalla Locale Centrale 118 Romagna Soccorso nei locali della FIPAV di Ravenna.
L’iniziativa si è potuta realizzare grazie all’aiuto della associazione “Noi non ci lasceremo mai” di Federici Lisi Bovolenta che oltre alla collaborazione attiva nell’organizzazione è intervenuta elargendo anche un sostanzioso contributo.
Il Presidente del comitato provinciale di Ravenna della Fipav Giovanni Mingazzini evidenzia, con rammarico “la latitanza, ancora oggi, di diverse Amministrazioni Comunali della Provincia verso il sopra citato progetto. La legge (decreto Balduzzi) tende a scaricare tutto l’onere e le responsabilità sulle società sportive che già tanto danno e fanno sostituendosi spesso alle Istituzioni nel campo della formazione e crescita del mondo giovanile. Ringrazio l’ Associazione ‘Noi non ci lasceremo mai’ di Federici Lisi Bovolenta e Matteo Guerra per la sensibilità mostrata verso questo progetto della FIPAV di Ravenna e mi auguro che sia solamente l’inizio di una proficua collaborazione per la formazione e la divulgazione del concetto di ‘prevenzione’ a tutti i livelli”.

Condividi.

Notizie correlate