Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

In evidenza

BOLOGNA: Matteo Salvini conclude il suo tour emiliano | VIDEO Politica

BOLOGNA: Matteo Salvini conclude il suo tour emiliano | VIDEO

Matteo Salvini è arrivato a Bologna, ultima tappa del suo tour emiliano, accolto da imponenti misure di sicurezza e da centinaia di sostenitori che lo attendevano all’Hotel Carlton. L’Emilia, da contendibile, è diventata vittoria certa nelle parole del leader della Lega che assicura che la prossima volta che tonerà sotto le Due Torri, andrà in Piazza Verdi da premier, lanciando un messaggio ai centri sociali. Salvini punta il dito contro la scelta del centrosinistra di candidare in Emilia Casini, Lorenzin e Fedeli, e risponde a distanza al segretario del Pd Matteo Renzi che a Bologna ha definito Lega e Movimento 5 stelle i nuovi barbari  Botta e risposta a distanza di poche ore anche con il Presidente della Regione Stefano Bonaccini che ha definito un’offesa ai cittadini dell’Emilia Romagna le critiche espresse a Mirandola, nell’area del cratere, da Salvini sulla gestione post sisma del 2012.      


PREDAPPIO: Dal Mibact un milione e mezzo per la Casa del Fascio | VIDEO Attualità

PREDAPPIO: Dal Mibact un milione e mezzo per la Casa del Fascio | VIDEO

Un milione e mezzo di euro  per il recupero dell’ex Casa del Fascio a Predappio. E’ questa la cifra stanziata dal Ministero dei Beni Culturali, all’interno di  un  pacchetto compressivo di circa 600milioni di euro finanziamento approvato in questi giorni con la finalità di tutelare il patrimonio culturale italiano.  «Fondi immediatamente disponibili per…una serie di azioni mirate alla  riqualificazione delle periferie urbane e numerosi restauri di beni culturali segnalati dal territorio», si legge in una nota del Ministero. Le risorse stanziate segnano un importante traguardo verso il primo piano di prevenzione del rischio sismico per i musei statali e la messa in sicurezza del patrimonio culturale nazionale.  L’ex casa del fascio, un edificio di 2700 metri quadri è destinata a diventare un museo, suddiviso tra centro studi  e documentazione sulla storia del primo novecento affiancati ad una esposizione permanente. Soddisfatto il sindaco di Predappio Giorgio Frassineti, che da tempo lavora per vedere realizzato il progetto.  Un milione e mezzo per il futuro museo nella Casa del fascio che vanno ad aggiungersi ad altri finanziamenti: un milione dalla Regione, 500mila dal Comune e altri 500mila della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì che arrivano alla somma totale di tre milioni e mezzo. Il bando Europeo per la progettazione definitiva  già scaduto, ha visto arrivare 22 proposte, che attualmente sono al vaglio della Commissione Centrale Unica di Committenza. Si prevede l’apertura del primo cantiere entro il 2018



RIMINI: Caso Lolli, la procura di Tripoli lo accusa per traffico d’armi Cronaca

RIMINI: Caso Lolli, la procura di Tripoli lo accusa per traffico d’armi

L’accusa che la procura generale di Tripoli ha formulato nei confronti di Giulio Lolli, l'imprenditore bolognese arrestato in Libia a fine ottobre e da allora detenuto in carcere, è quella di traffico d’armi. La conferma del capo d'accusa all'italiano arriva proprio dalla procura locale, che tramite l'ambasciata italiana è in continuo contatto con la procura della Repubblica di Rimini e il sostituto procuratore Davide Ercolani che ne aveva chiesto la cattura internazionale e l'estradizione in Italia al termine dell'indagine sul crac milionario di Rimini Yacht.


RIMINI: Inseguimento a 220 km/h, fuggono e provocano un incidente | FOTO Cronaca

RIMINI: Inseguimento a 220 km/h, fuggono e provocano un incidente | FOTO

Ennesimo inseguimento quello che ha coinvolto i carabinieri di Rimini e Riccione martedì sera lungo l'A14. Un suv - risultato poi rubato - non ha rispettato l'alt di una pattuglia al posto di blocco, fuggendo e imboccando l'autostrada, sfondando la sbarra della corsia Telepass. L'inseguimento ha sfiorato i 220 km/h e i carabinieri hanno faticato a stare al passo con i fuggitivi. Il suv è uscito al casello Rimini sud - nuovamente travolgendo la sbarra Telepass - e ha continuato la folle corsa provocando un incidente che ha coinvolto altri due mezzi, finiti distrutti. I malviventi hanno poi abbandonato il mezzo e proseguito la fuga in mezzo ai campi, lasciando i militari dell'Arma a mani vuote. 


Notizie recenti