Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

In evidenza

CESENA: Camion precipita dal cavalcavia della E45, un morto | FOTO Cronaca

CESENA: Camion precipita dal cavalcavia della E45, un morto | FOTO

Incidente stradale nel pomeriggio, poco prima delle 17, sulla strada statale 3bis “Tiberina” E45, ed è stata chiusa la carreggiata in direzione sud tra gli svincoli Montegelli e Mercato Saraceno, nel territorio comunale di Sogliano al Rubicone, in provincia di Forlì-Cesena. L’incidente, su cui sono in corso accertamenti da parte delle forze dell’ordine, ha coinvolto un mezzo pesante che è caduto da un cavalcavia. L’incidente sarebbe avvenuto in un tratto di rettilineo e il camion scoperto con un escavatore caricato nel cassone, per cause in corso di accertamento, ha divelto il guard-rail laterale di protezione, ed è caduto nel vuoto fermandosi nel letto del fiume sottostante. La cabina di guida è rimasta completamente schiacciata e distrutta nell'impatto e il conducente del mezzo è deceduto nell’impatto col suolo. Per il momento non si hanno notizie sull’identità della vittima. Il traffico è stato deviato sulla strada provinciale 137  e sul posto sono intervenute le squadre Anas e le Forze dell’Ordine per garantire la gestione della viabilità in piena sicurezza e ripristinare la normale circolazione nel più breve tempo possibile. Sul posto, per le operazioni di soccorso, il personale del 118, i vigili del fuoco, polizia stradale e carabinieri.


FORLì: Ciclista 76enne investita da un'auto, è gravissima | FOTO Cronaca

FORLì: Ciclista 76enne investita da un'auto, è gravissima | FOTO

Incidente poco prima delle 17 di mercoledì a Forlì, all'intersezione con via Bellonci. Per cause al vaglio della Polizia Stradale di Rocca San Casciano, una ciclista di 76 anni è stata colpita da una "Madza" station wagon condotta da una 31enne di nazionalità albanese. Nell’impatto l’anziana  è finita sul parabrezza della vettura prima di cadere sull’asfalto.  In pochi minuti è intervenuto il personale del 118 con un'ambulanza e l'auto medicalizzata ed hanno stabilizzato la 76enne prima di trasportarla con un codice di massima gravità al Trauma Center  del Bufalini di Cesena. La Polizia Municipale dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese ha coordinato il traffico durante i soccorsi e la rimozione dei mezzi. .  


ROMA: Gentiloni firma intesa con Emilia-Romagna su autonomia | VIDEO Politica

ROMA: Gentiloni firma intesa con Emilia-Romagna su autonomia | VIDEO

Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha firmato una dichiarazione di intenti sull'autonomia con il Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini. "A seguito della risoluzione adottata il 3 ottobre dal Consiglio Regionale dell'Emilia Romagna - si legge nella dichiarazione di intenti pubblicata sul sito del governo - al fine di ottenere forme e condizioni particolari di autonomia, il Governo e la Giunta regionale intendono dare corso a tale proposito. Quanto al Governo, anzitutto mediante i necessari approfondimenti con tutti i Ministeri interessati, tenendo conto delle possibilità e dei limiti stabiliti dalla Costituzione. Come è noto, l'articolo 116, terzo comma, della Costituzione, prevede al riguardo un procedimento complesso: il primo passo è già stato compiuto, perché si è manifestata una volontà univoca, da parte della Regione, nella sua assemblea elettiva, diretta a tale scopo". Le materie interessate, afferma la dichiarazione di intenti, "saranno oggetto di ogni necessaria valutazione, da compiere anche in forma bilaterale, in modo da perseguire un esito positivo sia per la Regione sia per l'ordinamento repubblicano sia, soprattutto, nell'interesse del Paese". Un ringraziamento "non formale" a Gentiloni: "La dichiarazione di intenti che abbiamo firmato è per noi motivo di grande orgoglio e dimostra la volontà del Governo di prendere sul serio la nostra richiesta, di volerla approfondire con l'obiettivo, più che mai condiviso, di rendere il progetto di maggiore autonomia per l'Emilia-Romagna una reale opportunità di sviluppo e di crescita per la nostra regione e per l'intero Paese, nell'ambito dell'unità nazionale e dell'alveo costituzionale, fondamenta che non possono mai essere messe in discussione". Così il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha commentato l'intesa sull'autonomia siglata questa mattina a Roma. "Credo sia giusto premiare le Regioni virtuose - ha aggiunto Bonaccini - con i conti in ordine e un alto tasso di efficienza nei servizi forniti, in primo luogo ai cittadini, e le ulteriori competenze che chiediamo ci permetteranno di investire e fare ancora meglio in ambiti come lavoro e formazione, impresa, ricerca e innovazione, tutela della salute, territorio e ambiente".


RAVENNA: Caso Poggiali, l'infermiera è stata radiata dall'albo Cronaca

RAVENNA: Caso Poggiali, l'infermiera è stata radiata dall'albo

Daniela Poggiali, l'infermiera 45enne licenziata dall'ospedale di Lugo a seguito degli scatti che la ritraevano insieme a pazienti deceduti è stata radiata dall'albo degli infermieri. Martedì sera, dopo essere stata convocata davanti al consiglio direttivo dell'Ipasvi, l'albo di categoria, è arrivata la decisione più drastica, quella della radiazione. Gli atteggiamenti offensivi verso i defunti, mostrati nelle fotografie, sono contrari alle norme etiche, professionali e deontologiche della professione infermieristica. Sulla decisione presa dal consiglio ha influito il fatto che il caso della poggiali ha screditato l'immagine dell'intera categoria degli infermieri. La donna si appellerà fino al terzo grado di giudizio.


FORLÌ: Evade le tasse per milioni di euro, guai per un'impresa di Longiano Cronaca

FORLÌ: Evade le tasse per milioni di euro, guai per un'impresa di Longiano

La Guardia di Finanza di Forlì ha sequestrato un fabbricato industriale del valore di oltre 400 mila intestato a un’impresa di Longiano operante nel settore della raccolta e depurazione delle acque di scarico. Il provvedimento è stato disposto dopo che a seguito di alcune indagini avviate dalla Fiamme gialle è emerso che la ditta, dal 2011 al 2015, non avrebbe mai presentato le dichiarazioni annuali evadendo le tasse. Nello specifico non sarebbero stati dichiarati 1.4 milioni di euro di tasse e quasi € 600 mila euro di Iva. Inoltre, sempre nel corso della stessa attività, sono state riscontrate ulteriori condotte penalmente rilevanti perpetrate dal rappresentante legale dell’impresa accusato di aver effettuato attività di gestione di rifiuti - non pericolosi - tramite l'utilizzo di autocarri privi delle autorizzazioni richieste. 


Notizie recenti