Guarda Teleromagna canale 14

In evidenza

RAVENNA: In arrivo seconda nave dall’Ucraina, Coldiretti, “Stop speculazioni sui prezzi” | VIDEO Attualità

RAVENNA: In arrivo seconda nave dall’Ucraina, Coldiretti, “Stop speculazioni sui prezzi” | VIDEO

Si stanno concludendo in queste ore le operazioni di scarico della nave caria di mais arrivata dall’Ucraina al porto di Ravenna. Tra pochi giorni ne arriverà anche un’altra. La Coldiretti avvisa: “Ora si blocchi l’aumento dei prezzi” Sono ancora in corso al porto di Ravenna, banchina 'Cereali', le operazioni di scarico della Rojen, la nave cargo battente bandiera maltese, che il 5 agosto è partita dal porto di Chornomorsk, vicino a Odessa, segnando la fine del blocco navale tra Russia e Ucraina. L’attracco in Romagna è avvenuto nella notte tra venerdì e sabato e si stima che la nave sarà svuotata del suo contenuto, 13mila tonnellate di mais, entro il 16 di agosto, dopodichè riprenderà il mare.  Nella stessa giornata al porto di Ravenna è attesa un'altra nave dall'Ucraina - la Sacura, con 11mila tonnellate di semi di soia destinati all'alimentazione animale - mentre al porto pugliese di Monopoli dovrebbe approdarne una con 6mila tonnellate di olio grezzo di semi di girasole. Insomma: gli scambi sembrano essere ripresi a pieno regime. E proprio in virtù di questa ritrovata stabilità Coldiretti chiede che si ponga un freno alla speculazione sui prezzi. L’ucraina ha una quota superiore al 13% per quanto riguarda la fornitura di mais nel nostro paese e il blocco navale aveva inevitabilmente alzato i costi. Tra i prodotti che hanno subito maggiori incrementi di prezzo nel carrello della spesa ci sono - sottolinea la Coldiretti - alimenti la cui disponibilità dipende direttamente o indirettamente dalle importazioni dall'estero ed in particolare dall'Ucraina. In cima alla classifica dei rincari c’è l’olio di semi, che addirittura è aumentato del 65%, assieme anche a burro e pasta. Il porto di Ravenna, in particolare, gestisce un forte volume di traffico navale con l’est europa. Solo nel 2021 sono state movimentate più di 4 milioni di tonnellate di merci provenienti dal Mar Nero.


EMILIA-ROMAGNA: Ferragosto, Coldiretti, in viaggio 1 italiano su 2 Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Ferragosto, Coldiretti, in viaggio 1 italiano su 2

Ferragosto è considerato il momento clou dell’estate. Vediamo quindi, nel nostro servizio, come lo passeranno gli Italiani,secondo un indagine di Coldiretti. Un italiano su due (50%) ha deciso di trascorrere Ferragosto fuori casa mettendosi in viaggio per raggiungere parenti o amici, andare in vacanza al mare, in campagna e in montagna o per fare una semplice gita magari con il tradizionale picnic, nonostante la preoccupazione per il maltempo. E' quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixè. Il Ferragosto - sottolinea la Coldiretti - resta comunque il momento clou delle vacanze degli italiani, con 22 milioni di turisti che quest'anno hanno scelto di concentrare le ferie nel mese di agosto nonostante le preoccupazioni per la crescita dell'inflazione e la difficile situazione internazionale con la guerra in Ucraina. Si registra una netta preferenza sulle mete nazionali spinta da una maggiore prossimità ai luoghi di residenza, dal desiderio di riscoprire le bellezze d'Italia o dalla voglia di ritornare in posti già conosciuti. Ma - spiega Coldiretti - c'è anche una quota del 23% di italiani, quasi 1 su 4 tra coloro che viaggiano, che ha deciso di trascorrere una vacanza all'estero nonostante i timori legati alla difficile situazione internazionale, ai costi e ai disagi nel trasporto aereo. Se il mare con il caldo si conferma in testa alla classifica delle mete preferite, campagna e parchi naturali contendono alla montagna il secondo posto ma - nota Coldiretti - recuperano terreno anche le città d'arte, prese d'assalto soprattutto dagli stranieri. Particolarmente apprezzate sono anche le scelte alternative per conoscere - sottolinea Coldiretti - una Italia cosiddetta "minore" con ben il 70% degli italiani in vacanza dichiara di visitare i piccoli borghi magari anche solo con una gita in giornata.


FORLI': Casa in fiamme, cane salvato dai vigili del fuoco | FOTO Cronaca

FORLI': Casa in fiamme, cane salvato dai vigili del fuoco | FOTO

Ieri pomeriggio i Vigili del Fuoco sono intervenuti a Forlì per un incendio divampato in una abitazione in via del Partigiano. L'allarme è stato dato intorno alle 18.30 e in pochi minuti le fiamme hanno avvolto tutta la casa provocando danni ingenti. Il personale di soccorso è comunque riuscito a circoscrivere l'incendio e a evitare che si propagasse nelle zone circostanti senza che ci fossero danni a persone o cose. Durante le operazioni di spegnimento i vigili del fuoco hanno provveduto anche a portare fuori dall'abitazione un cane, rimasto intrappolato in casa e che rischiava di soffocare a causa del fumo. 


FERRARA: Auto nel canale, muore 44enne Cronaca

FERRARA: Auto nel canale, muore 44enne

Incidente mortale, la scorsa serata, nella frazione di Ponte Scalabrina a Migliarino, nel Ferrarese. Intorno alle 19.15, all'altezza di via San Lorenzo sulla Strada Provinciale 68, una Chevrolet Matiz è uscita di strada - per cause ancora da chiarire - ed è finita in un canale. Nel sinistro ha perso la vita il conducente della vettura, Pasquale Marino, 44enne originario del Materano e residente ad Ostellato. Sul posto, per le operazioni di recupero, i Vigili del Fuoco ed i Carabinieri della compagnia di Portomaggiore incaricati dei rilievi tecnici per chiarire l'esatta dinamica dei fatti. Il Magistrato di turno ha disposto il trasporto della salma presso l'istituto di medicina legale di Ferrara


LUGO: Anziana muore in ospedale, figlio indagato per omicidio colposo Cronaca

LUGO: Anziana muore in ospedale, figlio indagato per omicidio colposo

E’ morta dopo 10 giorni di cure in ospedale la donna anziana che era stata  ricoverata all’ospedale di Lugo con una serie di lesioni alla testa. Per il fatto la Procura ha aperto un’indagine sul figlio per omicidio colposo. Secondo la versione dell’uomo, riportata oggi dal Corriere Romagna, la vittima, forse in stato confusionale, avrebbe sbattuto violentemente la testa da sola contro la sponda del suo letto e lui sarebbe intervenuto per fermarla, procurandole però una serie di lividi proprio nel tentativo di farla smettere di agitarsi. Per fare luce sulla vicenda è stata fissata l’autopsia che dovrà fare chiarezza sulla dinamica dei fatti e sulla precisa natura dei traumi riportati dalla donna.


Notizie recenti