Guarda Teleromagna canale 14
Cronaca

RAVENNA: Chiuse le indagini sul giro di false vaccinazioni, 250 verso processo | VIDEO

  • Di:
  • 1394 visualizzazioni

Si sono concluse le indagini sul giro di finte vaccinazioni anti-covid per ottenere il green pass a Ravenna. La Procura ha notificato il provvedimento che vede come principale accusato il medico Mauro Passarini, 65enne residente a Marina di Ravenna arrestato nel novembre del 2021. In totale, come si legge sul Corriere Romagna, sono 250 gli indagati nell’inchiesta condotta dalla Procura di Ravenna, che dovranno rispondere in aula di falso ideologico in concorso con il medico e di avere indotto in errore i funzionari del ministero della Salute. Si tratta dei pazienti, provenienti da tutta Italia, che sarebbero andati dal medico per simulare la vaccinazione e ottenere il green pass. Fra gli indagati ci sono anche i presunti intermediari. Come un pranoterapeuta di Padova, che avrebbe fatto da tramite per numerosi pazienti del Nord Italia. O l’assistente capo tecnico della Questura di Ravenna, che avrebbe controllato lo stato delle indagini sul medico per poi informarlo. Figurano anche medici, operatori sanitari, e politici, ai quali è stato sequestrato il passaporto verde. La polizia aveva iniziato a indagare sulla vicenda un anno fa, dopo la segnalazione della madre di un’adolescente di Belluno che aveva accusato l’ex compagno no vax di avere finto di immunizzare la figlia. Da lì si è risaliti al medico ravennate, accusato anche di peculato per almeno 13 fiale Pfizer trovate abbandonate a temperatura ambiente in uno dei suoi ambulatori. Caduta invece l’accusa di corruzione per 1.500 euro trovati dalla Mobile in tasca all’uomo al momento della perquisizione. Al 65enne viene infine contestata l'evasione, per un’intervista rilasciata sulla soglia di casa durante gli arresti domiciliari.