Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
RIMINI: L'accoltellatore del bus, “Io perseguitato”, tesi da verificare
Cronaca

RIMINI: L'accoltellatore del bus, “Io perseguitato”, tesi da verificare


"Sono perseguitato da una donna tedesca. È quanto avrebbe detto durante l'interrogatorio di garanzia Duula Somane, il somalo 26enne fermato dopo avere accoltellato sabato sera a Rimini cinque persone tra cui un bimbo di sei anni. Le sue dichiarazioni devono essere ancora verificate per capire se si tratta di una messa inscena, di un atteggiamento paranoide o di realtà.

Accusato di tentato omicidio, lesioni, tentata rapina e resistenza, il giovane, secondo quanto ricostruito, ha prima aggredito sul bus due controllore poi, dopo la fuga, ha ferito per strada una 26enne, una 77enne e il piccolo che passeggiava sul lungomare con i genitori, salvato in sala operatoria dalla bravura dei medici.

Ancora non si conosce il movente di tanta violenza. L'avvocato del fermato ha specificato che la reazione aggressiva sull’autobus sarebbe avvenuta non alla contestazione della multa, ma dopo il tentativo delle controllore di fotografare Somane per il verbale. La difesa ha presentato richiesta di perizia psichiatrica. I primi test tossicologici sulle urine hanno dato esito negativo, ma si attendono gli esiti delle analisi del sangue. Il 26enne ora resta in carcere dato che il gip ha convalidato l’arresto.

 

(Immagini rilievi bus, Migliorini)