Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

altro


In evidenza

SAN MARINO: Estradizione per uomo evaso dal carcere del Titano Cronaca

SAN MARINO: Estradizione per uomo evaso dal carcere del Titano

Sarà estradato sul Titano, dall'Italia, il cittadino bosniaco evaso dal carcere di San Marino lo scorso 19 agosto. E' quanto si legge in una nota della Segreteria degli Affari Esteri sammarinese secondo cui prima di ritornare nella piccola Repubblica dovrà scontare le pene già inflitte a Rimini. L'uomo, il 32 enne Albano Ahmetovic era fuggito dal carcere di San Marino insieme ad un cinquantenne calabrese, dopo aver aggredito e malmenato le guardie di sicurezza. Nei giorni scorsi il ministero della Giustizia italiano ha inviato, attraverso l'Interpol, il decreto emesso il 6 giugno scorso con il quale è stata concessa l'estradizione richiesta dal Governo sammarinese in relazione al mandato di arresto emesso nel 2015 per i reati di furto aggravato commessi in Repubblica e del mandato di arresto emesso nel 2018 per i reati di evasione aggravata, danneggiamento e lesioni commessi durante la detenzione. L'uomo, dopo la fuga, si era rifugiato in provincia di Rovigo, nell'abitazione della sua convivente. Bloccato dai Carabinieri era stato nuovamente arrestato il 27 settembre. La consegna alle autorità sammarinesi è temporaneamente sospesa, in attesa dell'espiazione da parte del ricercato delle pene inflitte allo stesso dalla Procura di Rimini. La Segretaria di Stato Affari Esteri e Giustizia, conclude la nota, "ringrazia tutte le forze dell'ordine, le autorità e gli enti coinvolti per la fattiva e preziosa collaborazione nella soluzione di una vicenda che ha coinvolto la nostra Repubblica".


MILANO: Primo giorno di quotazione in Borsa per IEG | FOTO Attualità

MILANO: Primo giorno di quotazione in Borsa per IEG | FOTO

Ieg, la società nata dalla fusione delle fiere di Rimini e Vicenza, ha debuttato oggi in Borsa; si tratta della quarta ammissione su Mta nel 2019. In fase di collocamento, Ieg, che nel 2018 ha registrato un fatturato di circa 160 milioni, ha raccolto 19,9 milioni: il flottante al momento dell’ammissione è del 27,01% con una capitalizzazione pari a 114,2 milioni. "In questo scenario, la crescita costante e la lungimiranza nelle scelte aggregative fanno di Ieg un riferimento virtuoso. Abbiamo chiare, il Presidente Lorenzo Cagnoni ed io, insieme a tutti i nostri azionisti, le traiettorie della nostra crescita, nel segno dell’efficienza, dell’innovazione e dell’internazionalizzazione. Le percorreremo con grande velocità, grazie alla qualità del management, dei nostri prodotti e alla spinta propulsiva degli investimenti in programma”, ha detto l'a.d. Ugo Ravanelli.  “Siamo felici di dare il benvenuto a Italian Exhibition Group sul mercato principale di Borsa Italiana. La quotazione rappresenta per Ieg un’opportunità di sviluppo e un ulteriore passo verso il consolidamento del proprio business grazie all’accesso al mercato dei capitali. Siamo certi che il Gruppo trarrà vantaggio da questa operazione in termini di sviluppo, visibilità e posizionamento nel proprio settore”, ha commentato Barbara Lunghi, responsabile Primary Markets di Borsa Italiana


MOTORI: A Imola il secondo round del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint Sport

MOTORI: A Imola il secondo round del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint

È un bell’alternarsi di gare Endurance e Sprint in questo avvio del Campionato Italiano Gran Turismo 2019. Dopo le due gare “lunghe” di Monza e Misano e il primo week end di gare “corte” di Vallelunga, sarà il tracciato dell’Enzo e Dino Ferrari di Imola ad ospitare in questo fine settimana il secondo atto stagionale della Serie Sprint. Ventisette gli equipaggi presenti, record stagionale, con tanti nuovi ingressi in tutte le classi, GT3, GT Light e GT4. Nella classe maggiore sarà ancora un duello tra la Lamborghini Huracan di Postiglione-Mul e la Mercedes AMG di Agostini-Rovera mentre saranno cinque le vetture presenti nella classe riservata alle vetture monomarca e alle GT3 non di ultima generazione, dove da battere ci saranno Alberto Lippi e Giorgio Sernagiotto, su Ferrari 458 Italia, che occupano la prima posizione in classifica generale grazie ai due successi di Vallelunga. In GT4 invece sarà ancora Porsche contro BMW, Ginetta e Maserati: tra gli avversari più accreditati dei portacolori dell’Ebimotors ci saranno Fascicolo-Guerra (BMW M4-BMW Team Italia), secondi e terzi a Vallelunga, Luca Magnoni (Ginetta G55-Nova Race). Il secondo week end stagionale della serie Sprint si aprirà venerdì con  i due turni di prove libere di 50 minuti ciascuno che scatteranno alle ore 10,10 e 14,10 a cui seguiranno, sabato, le due sessioni di prove ufficiali in programma alle 9,00 e alle 9,35. Gara-1 della durata di 50 minuti + 1 giro mentre gara-2, sempre della durata di 50 minuti + 1 giro, prenderà il via domenica mattina alle ore 11,40.


CALCIO: Romania dominante al San Marino Stadium, la Croazia è travolta sul 4-1 Sport

CALCIO: Romania dominante al San Marino Stadium, la Croazia è travolta sul 4-1

A dare il là alla giornata storica per il calcio romagnolo ci aveva pensato nel pomeriggio la sfida tra Croazia e Romania, la prima delle tre partite ospitate al San Marino Stadium per il gruppo C degli Europei: a sorpresa è stata proprio la Nazionale di Radoi a dominare il match portandosi avanti già all'11' col rigore trasformato da Puscas dopo l'intervento del Var per rilevare il mani di Benkovic. Due minuti più tardi ecco già il raddoppio a firma del figlio d'arte Ianis Hagi, rimorchio vincente sul palo colto ancora da Puscas, poi ecco arrivare l'accorcio di Vlasic al 18', gran destro a piegare i guantoni di Radu. Nella ripresa però Baluţa ristabilisce le distanze con un sinistro secco sul primo palo prima che al 90' Petre non arrotondi ulteriormente il punteggio sul 4-1 lanciando la Romania al comando del girone di ferro, a pari merito con l'Inghilterra.


EMILIA-ROMAGNA: Turismo congressuale, giro d'affari per 1 mld € Economia

EMILIA-ROMAGNA: Turismo congressuale, giro d'affari per 1 mld €

Numeri positivi per il sistema congressuale dell'Emilia-Romagna che rappresenta circa il 20% del fatturato complessivo del turismo regionale. Nel 2018 4,8 milioni di persone hanno partecipato a eventi di vario tipo nei tre distretti principali di Bologna, Parma e Rimini, totalizzando circa 6,5 milioni di giornate di presenza. Il giro d'affari si è aggirato attorno al miliardo di euro. Gli eventi registrati sono stati 53mila, di cui il 56,8% organizzati in alberghi, con una netta prevalenza di quelli a dimensione locale. “Quello congressuale è un altro tassello importante della nostra industria turistica che continua a dimostrare grande dinamismo", spiega il presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. "I buoni risultati raggiunti e la vivacità delle proposte meritano grande attenzione per un settore che si caratterizza anche per la sua alta capacità di reddito, l’impatto sul tessuto economico locale e per rappresentare una reale occasione di sviluppo per le destinazioni turistiche", ha poi aggiunto. Nel dettaglio dei dati del sistema congressuale emiliano-romagnolo, il Distretto di Bologna ha ospitato il 53,5% degli incontri con una dimensione media di 81 persone. Venendo alla durata, il 59,4% degli eventi è stato di una giornata, il risultato più alto rispetto agli altri distretti. Gli organizzatori locali hanno rappresentato il 66.9%, i convegni internazionali il 5.4%. Il Distretto di Rimini ha accolto il 29,2% degli appuntamenti e per quanto riguarda la dimensione media si è posizionato al primo posto con 113 partecipanti per incontro. Il 50% degli eventi sono durati almeno un giorno; Rimini ha il primato, rispetto agli altri distretti, di eventi da 2 giorni che hanno rappresentanto infatti il 12,5% del totale. Gli organizzatori sono stati prevalentemente locali e per quanto riguarda i convegni internazionali la quota è stata del 4.8%. Chiude il Distretto di Parma dove si sono concentrati il 17,3% degli incontri con una dimensione media di 84 partecipanti. In quest’area il 56,9% degli eventi è durato un giorno ma si è caratterizzato per un 40,4% di iniziative di durata inferiore. Anche qui gli organizzatori sono stati prevalentemente locali ma Parma si è distinta sugli incontri nazionali con il 36.6% degli eventi. Per quanto riguarda i convegni internazionali, si è raggiunto il 6.1%, la quota più alta in regione, inoltre si è registrato un 53% di iniziative organizzate da imprese, contro una media del 49% in regione. (in foto il Palacongressi di Riccione)


Notizie recenti