Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

In evidenza

REGGIO EMILIA: Scontro tra auto e moto in A1, centauro ravennate perde la vita | VIDEO Cronaca

REGGIO EMILIA: Scontro tra auto e moto in A1, centauro ravennate perde la vita | VIDEO

Mattinata di dramma e di passione sul tratto di A1 che va da Reggio Emilia e il bivio con l'A22. Un incidente tra un motociclista, un uomo di 58 anni della provincia di Ravenna deceduto sul colpo, e un'auto, con due persone rimaste ferite e portate all'ospedale di Reggio, è avvenuto poco dopo le 7.30 al chilometro 137, all'altezza di Mancasale. Dai primi accertamenti sembra che il centauro abbia tamponato la vettura. In poco tempo si sono formati chilometri di coda, almeno cinque, con la circolazione fatta confluire su un'unica corsia e rallentamenti anche verso Bologna, per curiosi, tra il casello Terre di Canossa-Campegine e l'allacciamento con l'Autobrennero. A chi era in viaggio verso Milano è stato consigliato di uscire a Modena nord e di rientrare poi a Reggio dopo aver percorso un tratto di via Emilia, mentre per le lunghe percorrenze la soluzione migliore è stata percorrere la A22 Brennero-Modena e poi la A4 Milano-Brescia sempre verso Milano. A circa un'ora dallo schianto il personale di Autostrade per l'Italia è arrivato sul posto per segnalare e agevolare il deflusso dei veicoli incolonnati; qualche minuto prima della 10 è iniziata la distribuzione dell'acqua agli utenti in coda da parte della protezione civile. +++ aggiornamento delle 12.20 È stato riaperto su tutte le corsie il traffico sulla A1 Milano-Napoli nel tratto tra il bivio con l'A22 e Reggio Emilia, in direzione Milano, dopo l'incidente che questa mattina ha coinvolto una moto e un'auto ed è costato la vita al centauro ravennate. Nello scontro, all'altezza del chilometro 138.3, altre due persone sono rimaste ferite. Le cause dell'impatto sono ancora da chiarire. Il traffico risulta intenso ma senza code.


BOLOGNA: L’appello di Merola, “Ora un governo di legislatura col M5s” Politica

BOLOGNA: L’appello di Merola, “Ora un governo di legislatura col M5s”

Esplorare la possibilità di fare un governo di legislatura col M5s e far votare il patto agli iscritti: è l'invito alla base del "lodo Bologna", un appello al leader Dem Nicola Zingaretti firmato dal Sindaco di Bologna, Virginio Merola insieme ai parlamentari bolognesi e al segretario Pd di Bologna Luigi Tosiani. "È vero che bisogna aspettare di capire cosa dice il Presidente della Repubblica, ma non è lui che può decidere che governo fare - dice in un'intervista a La Repubblica Merola, che è stato tra i fondatori del Pd -. Poi capisco Zingaretti: lui deve tenere insieme tutte le posizioni, e non è facile". Il Sindaco di Bologna pensa valga la pena di capire se possa esserci un dialogo con i 5 Stelle, "non per fare un governicchio però ma per stabilire un contratto che definisca chiaramente tempi e contenuti degli interventi da effettuare".


BOLOGNA: Controlli intensificati per la Polfer, aumentano i reati nelle stazioni | VIDEO Cronaca

BOLOGNA: Controlli intensificati per la Polfer, aumentano i reati nelle stazioni | VIDEO

Nel periodo di Ferragosto sono stati intensificati i controlli della Polizia Ferroviaria dell’Emilia Romagna con l’impiego di 235 pattuglie nelle stazioni e 22 a bordo treno, 44 i convogli ferroviari scortati, 11 i servizi antiborseggio in abiti civili. Il bilancio è di oltre 1700 identificati, 1 arresto, 19 indagati, 21 sanzioni amministrative elevate di cui 13 in materia di sicurezza ferroviaria, 5 i minori non accompagnati rintracciati e restituiti alle famiglie o collocati in comunità, 3 gli stranieri in posizione irregolare. Tra le 19 denunce in stato di libertà per vari reati, c’è quella effettuata dagli Agenti della Polizia Ferroviaria di Bologna a carico di un cittadino bengalese accusato di molestie a sfondo sessuale nei confronti di una minorenne e, la denuncia effettuata dal personale del posto di Polizia Ferroviaria di Ferrara nei confronti di un cittadino italiano per atti persecutori contro la ex moglie.


FORLÌ: Controlli nei negozi etnici, sequestrati 3,5 quintali di merce Cronaca

FORLÌ: Controlli nei negozi etnici, sequestrati 3,5 quintali di merce

Si è svolta nella giornata di ieri un'operazione condotta dai Carabinieri del Nas del Comando Provinciale in due negozi alimentari del centro di Forlì finalizzata alla tutela della salute pubblica. Nell'ambito dei controlli è stato rinvenuto e sequestrato un grosso quantitativo di generi alimentari avariato: nel primo esercizio commerciale gestito da cittadini originari del Pakistan sono stati posti sotto sequestro ben tre quintali di frutta e verdura, nel secondo invece i militari della Compagnia forlivese hanno contestato ai gestori di origine pakistana il cattivo di stato di conservazione di 50 chilogrammi di merce. Ora il Nas provvederà a comunicare all'Ausl l'esito dell'operazione perché siano presi gli opportuni provvedimenti che possono variare dalla mera richiesta di sanificazione dei locali di conservazione alla più grave delle sanzioni, la revoca della licenza.


ROMAGNA: Terremoto, nuova scossa 3.6 dopo mezzanotte Attualità

ROMAGNA: Terremoto, nuova scossa 3.6 dopo mezzanotte

Dopo le scosse di terremoto del tardo pomeriggio di ieri, un nuovo movimento tellurico ha colpito la Romagna alle 00.01. La magnitudo rilevata dall'INGV è stata di 3.6, profondità 7 km, con epicentro nuovamente a Premilcuore, in provincia di Forlì - Cesena.


Notizie recenti