Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

attualità


BOLOGNA: Dal 7 marzo arriva il People mover, la monorotaia tra stazione e aeroporto Attualità

BOLOGNA: Dal 7 marzo arriva il People mover, la monorotaia tra stazione e aeroporto

La Società di gestione del Marconi Express di Bologna ha annunciato per il 7 marzo l'avvio del People mover, la monorotaia che collega aeroporto e stazione felsinea coprendo 5 km in 7 minuti. Potrà trasportare quasi 600 passeggeri all'ora per direzione ed è partita l'ultima fase del pre-esercizio, che porterà al nulla osta e poco dopo all'apertura del servizio ai passeggeri. Il costo del biglietto sarà di 16 euro andata e ritorno ed è la prima monorotaia realizzata in Italia a guida completamente automatica. Sono previste 8 corse l'ora, con un'attesa media di circa 4 minuti. Il 35% del fabbisogno energetico dell'infrastruttura sarà garantito dall’installazione di quasi 2mila pannelli fotovoltaici. Foto di repertorio


CESENATICO: Anche le antenne della telefonia potrebbero pagare l'IMU Attualità

CESENATICO: Anche le antenne della telefonia potrebbero pagare l'IMU

La telefonia mobile potrebbe pagare l'IMU per le antenne a Zadina di Cesenatico. L'ipotesi è stata mossa dai volontari di "No Antenna Zadina" che vogliono far luce sulla gestione degli impianti e degli incassi del Comune. Le antenne appartengono a Vodafone, Tim, Iliad e Wind Tre. E’ stata dunque richiesta la classificazione catastale di 53 padiglioni telefonici. Ora la giunta comunale potrebbe accogliere tutta la documentazione fornita dal comitato e trovare una soluzione.


FORLI’: “Ulisse. L’Arte e il mito”, presentata la nuova  grande mostra dei Musei S. Domenico | VIDEO Attualità

FORLI’: “Ulisse. L’Arte e il mito”, presentata la nuova grande mostra dei Musei S. Domenico | VIDEO

"Ulisse, l'arte e il mito". Questo il titolo della grande mostra, la quindicesima della serie, che dal 15 febbraio al 21 giugno prossimi porrà il museo San Domenico di Forlì al centro dell'attività culturale nazionale. Frutto del lavoro di alcuni anni da parte del comitato scientifico e dei curatori, la mostra presenterà oltre 250 opere provenienti dai più importanti musei italiani ed esteri.  In esposizione sculture, dipinti, arazzi, mosaici, vasi, bassorilievi, affreschi, opere grafiche e altro di artisti come Botticelli, Parmigianino, Pinturicchio, Beccafumi, Rubens, Bruegel, Canova, David, De Chirico, Sironi, Cagli, Rodin e tanti altri. Star della mostra forlivese 2020 un eccezionale reperto archeologico: una delle sole due navi greco-arcaiche mai ritrovate.  Il reperto, lungo circa 17 metri e recuperato una quindicina di anni fa nelle acque al largo della città siciliana di Gela, risale all'ottavo secolo Avanti Cristo.


RIMINI: La ‘cittadella della sicurezza’ occuperà la caserma Giulio Cesare Attualità

RIMINI: La ‘cittadella della sicurezza’ occuperà la caserma Giulio Cesare

L’ex caserma Giulio Cesare di Rimini sarà la sede definitiva della ‘cittadella della sicurezza’, da lungo tempo in cerca di una destinazione dopo l’annosa vicenda dell’edificio di via Bassi mai entrato in funzione. Ad averlo annunciato è stato il sindaco della città, Andrea Gnassi, durante una visita alla costruzione di via Bassi. Insieme a lui, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. “Grazie ad un lavoro con la Regione Emilia-Romagna, il Comune, la prefettura, il ministero dell’Interno e il ministero delle Finanze – ha detto Gnassi -, la caserma Giulio Cesare”, lasciata dall’esercito lo scorso settembre, “diventerà la sede definitiva di guardia di Finanza, questura e polizia Stradale”. “Qui c’è stato un tradimento dello Stato”, ha affermato il primo cittadino. Intanto i primi uffici della questura, come ha fatto sapere il questore di Rimini nei giorni scorsi, saranno trasferiti entro l’estate nella sede provvisoria di piazzale Bornaccini, la quale, ha spiegato Gnassi, “è quasi pronta grazie ai soldi che ha messo il Comune di Rimini e non qualcuno che di passaggio ha fatto il ministro degli Interni”.


FORLÌ: Diga piena nonostante la siccità, Romagna Acque inizia l’anno con nuovi progetti | VIDEO Attualità

FORLÌ: Diga piena nonostante la siccità, Romagna Acque inizia l’anno con nuovi progetti | VIDEO

Nonostante l’inverno siccitoso non ci sono situazioni di allarme per quanto riguarda la Diga di Ridracoli. E ‘ quanto dichiara il presidente di Romagna Acque nella nostra intervista. Vediamola Tanto si è parlato negli ultimi giorni di questo inverno siccitoso e le sue conseguenza sull’ambiente. Fortunatamente per quanto riguarda la Diga di Ridracoli non ci sono ripercussioni, anche grazie alle piogge di novembre. L’inizio dell’anno vede la società impegnata in una serie di lavori alle infrastrutture.


Notizie recenti